palestinese FIGURA HITLER

my JHWH holy ] senti tu, come gridano i predestinati all'inferno: salafiti farisei massoni GENDER DARWIN: regime Bildenberg Merkel troika Maometto, New AGE: Halloween? ma, le loro vittime non hanno una voce, e non hanno avvocati per difendere i loro diritti, loro hanno soltanto le lacrime per piangere! .. e le loro lacrime? noi abbiamo raccolto! Tu per premiarli, io per vendicarli!
=============================
Mogherini la FEDERICA, è diventata una preda sessuale molto ambita in ARABIA SAUDITA: tanto che, hanno dovuto fare una lotteria in favore dei pellegrini: all'idolo MECCA CABA! Il Ministro degli Esteri dell’Arabia Saudita, Adel Al-Jubeir, ha detto: "l'ho vista prima io!" Ma, un Principe con il beccotto un certo: " mr ABDallah" ha detto: "io posso pagare di più", ma, per la testa del marito di: l’Alto rappresentante per gli Affari esteri dell’Ue: in una macelleria in Siria: catena hamburger's MAOMETTO: di esercito libero siriano, dove sanno tutti che, il dio di Obama è il GUFO Rothschild SPA FMI, li hanno detto per la sua testa: più di 10 euro non possono pagare
===================
mi sono molto spaventato perché, se tu scrivi "Mogherini" in "Bing"? LEI non esce proprio: il nome di: Federica Mogherini è una politica italiana, Alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza dal 1º novembre 2014. MA ANCHE SE LEI è UN PRESTANOME DI 20° (VENTESIMO LIVELLO) dei S.P.A. Banche CENTRALI, ROTHSCHILD regime BILDENBERG, tuttavia, il motore di ricerca google le ha fatto giustizia!
=====================
nessuno mi dovrete dire: "tu non ci avevi detto niente!" ] [ Thousands Year Old Mystery Solved by Amazing Discovery in Jerusalem's City of David A monumental discovery was unearthed in the archaeological excavations at the City of David, located just south of Jerusalem's Old City at the much older heart of the ancient Biblical city. The discovery puts to rest one of the largest archaeological riddles concerning Jeruaslem - namely, the location of the Greek Seleucid imperial fortress that Antiochus Epiphanes (215-164 BCE) is known to have built to rule the city and oversee Jewish activities on the Temple Mount. The fortress was eventually destroyed by the Hasmonean Maccabees as they overthrew the Greek occupation. Excavations at the Givati Parking Lot dig site, located in the City of David national park, have been ongoing for a decade. The Elad Foundation manages the national park and funds the digs, which have revealed numerous finds that are on display to the public at the site. But regarding the location of Antiochus's fortress, which is mentioned in the Book of the Maccabees and the writings of Josephus, despite numerous proposals raised in the last 100 years of archaeological research it has remained elusive. However, according to researchers, in recent months decisive evidence locating the fortress has been found in the form of a section of ancient wall that is estimated to be the base of a tower four meters (13 feet) wide and 20 meters (65 feet) long, replete with a glacis artificial slope. The glacis, built adjacent to the wall, is a defensive element made out of layers of dust, stone and pitch, and meant to keep away attackers. This slope reached as far as the Tyropoeon Valley that crossed the ancient city of Jerusalem, and served as an additional defense. Ballista rocks, bronze arrow heads and led slingstones were found at the site with the sign of the trident on them, the symbol of Antiochus Epiphanes's rule, bearing testimony to the battles in which the Hasmoneans triumphed and routed the Greeks. Historical records indicate the fortress was manned by salaried Greek soldiers as well as Jewish Hellenists who betrayed their people, and further detail how the forces in the fortress caused great suffering to the Jewish residents of Jerusalem. However, in 141 BCE after a long siege to starve out the Greeks, Shimon the Hasmonean was able to conquer the fortress and force the Greeks into surrender. According to archaeologists Dr. Doron Ben-Ami, Yana Tchekhanovets and Salome Cohen, who are directing the excavation on behalf of the Israel Antiquities Authority (IAA), the new discovery gives a new understanding of the history. "This sensational discovery allows us for the first time to reconstruct the layout of the settlement in the city, on the eve of the Maccabean uprising in 167 BCE," said the researchers. "The new archaeological finds indicate the establishment of a well-fortified stronghold that was constructed on the high bedrock cliff overlooking the steep slopes of the City of David hill." "This stronghold controlled all means of approach to the Temple atop the Temple Mount, and cut the Temple off from the southern parts of the city. The numerous coins ranging in date from the reign of Antiochus IV (Antiochus Epiphanes) to that of Antiochus VII and the large number of wine jars (amphorae) that were imported from the Aegean region to Jerusalem, which were discovered at the site, provide evidence of the citadel’s chronology, as well as the non-Jewish identity of its inhabitants."Source: Arutz Sheva
======================
nessuno mi dovrete dire: "tu non ci avevi detto niente!" ] [ tanto tuonò, che piovve in ARABIA SAUDITA il Regno della BESTIA sharia ] Bibi’s Message to the World Proves That Israel is not Going Anywhere. Binyamin Netanyahu’s message to the "Masa" (Israel Journey) participants is truly inspiring. That is, it’s inspiring and very true. He has made nothing up. There is something incredible about history that was kept alive by a People that would not give up. The world has changed and the Jewish Nation has progressed into the 21st century. This is a nation that has advanced so much that it has returned to its 3000 year old homeland. The Jews of the world have come back to their land to rebuild, to rejuvinate and to be a moving force of enlightenment, humanity and spirituality for all nations of the world. A dream of centuries is materializing before our very eyes. Published: November 3, 2015
======================
Renzi, corto circuito governativo [ by Redazione ] Matteo Renzi [ è un fanfarone ciarlatano ( come tutti i politici occidentali Merkel Tr0ika) lui è UN PRESTANOME DI 20° (VENTESIMO LIVELLO) dei S.P.A. Banche CENTRALI, ROTHSCHILD regime BILDENBERG usura e schiavitù mondiale, Nuovo Ordine Mondiale Baal Marduk JaBullOn è Dio ] all'assemblea dei parlamentari Pd, dopo aver premesso di voler precisare "un punto" sulla legge di stabilità, ha affermato - "Sulla sanità, il sociale e la cultura, noi investiamo più di prima". La dichiarazione del premier è stata diffusa dall’agenzia Ansa. Dev’esserci un corto circuito, di quelli seri, a livello di governo. Legittimo, caro lettore, che Tu mi chieda conto di tale ultima affermazione, che leggera certamente non è. Doveroso, quindi, dartene contezza. Se sulla sanità, non sembra proprio la riprova delle affermazioni del Premier il recente colorito scambio di considerazioni e dichiarazioni tra Matteo Renzi e Sergio Chiamparino, governatore del Piemonte e Presidente della Conferenza dei Presidenti di Regione, smentita ancor maggiore la ritroviamo nel clima teso, che si respira nelle Onlus che si occupano del sociale, tutte preoccupate più che mai del loro futuro, a causa dei progressivi e continui tagli al loro fabbisogno economico minimo per garantire i servizi. Ma è il mondo della musica (quella seria, parte integrante e sostanziale della cultura del Paese) quello che smentisce categoricamente l’affermazione del premier. Ad agosto scorso una sessantina tra le più importanti associazioni musicali del Paese hanno ricevuto la notizia di essere state letteralmente cancellate dal Mibact (Ministero dei beni e delle attività culturali, e del turismo), o meglio che il contributo annuale loro destinato era stato azzerato, il che di fatto equivale a cancellarle. E’ bene precisare che i meccanismi di contributi concorsuali fanno sì che, quando cancello un mio contributo, a cascata provoco la sostanziale contrazione anche di eventuali contributi europei e degli enti locali. Se è una tragedia senza precedenti, anche se le avvisaglie si avvertivano già da qualche anno, viste la continua e progressiva falcidie di autentici gioielli della cultura musicale, basta citare l’Autunno Musicale a Como, o per rimanere in Puglia la Fondazione Piccinni, quest’anno si è giunti all’apoteosi dei misfatti: la strage degli innocenti ordinata da Erode è forse l’unico paragone possibile con quello perpetrato ultimamente a danno della cultura musicale italiana. E’ stato l’ultimo atto di un direttore generale dello spettacolo dal vivo, Salvo Nastasi, che ha avviato le stragi con Bondi e le ha continuate con i successori, Franceschini compreso, chiamato, quindi, a più alti incarichi, visto che, ottenuta il 6 agosto la promozione (o meglio la chiamata) a vice segretario generale di Palazzo Chigi, veniva poco dopo nominato commissario a Bagnoli. Povera Terra dei fuochi, non bastava la Camorra, ora anche il Governo ci mette del suo. Se è vero che i fondi sono aumentati, ma non arrivano ai legittimi beneficiari, che vengono anzi massacrati, mi sa proprio che il Rottamatore ha alzato il tiro, colpendo ad altezza d’uomo, dopo i politici scomodi (da ultimo Marino), anche tutta la sanità, il sociale e la cultura, mondi non allieneati e non facilmente riducibili al pensiero unico. Mala tempora spirant, amici lettori.
=================
¡Hola, lorenzoJHWH King ISRAEL ] [ Gracias por firmar mi petición, "Papa Francisco: rezo por Ud" dirigida a Papa Francisco. Ayuda a ganar esta petición pidiendo a tus amigos y familiares que la firmen. Es muy fácil compartirla con tus amigos en Facebook: sólo tienes que hacer clic en http://www.citizengo.org/es/signit/30813/view para difundirla. Y lo más importante: abajo tienes un ejemplo del email que les puedes reenviar a tus contactos. Gracias de nuevo. Juntos estamos haciendo posible el cambio. Papa --------- Mensaje para reenviar a tus amigos: ¡Hola! Acabo de firmar la petición "Papa Francisco: rezo por Ud" en CitizenGO dirigida a Papa Francisco. Me parece un tema muy importante, y me gustaría que tú también lo apoyases. Aquí está el enlace: http://www.citizengo.org/es/sy/30813-papa-francisco-rezo-por-ud?tc=ty&tcid=17097865 ¡Muchas gracias! lorenzoJHWH King ISRAEL Este correo ha sido enviado por CitizenGO a lorenzo_scarola@fastwebnet.it.
=====================
fatti di analoga gravità sono stati registrati in diverse circostanze, ad un relatore? gli hanno vandalizzato l'auto! [ bullismo, massimalismo e squadraccie naziste GENDER ] [ Gender: rissa a Bari. Questa è discriminazione. by Roberto Mastrangelo ] Liberi di esprimere le proprie idee: sempre. Liberi di impedire agli altri di esprimere le proprie: mai. La democrazia moderna, in fondo, dovrebbe essere tutta qui. Eppure a volte si trascende e si superano i limiti della decenza. L'altra sera, in una parrocchia di Bari, alcuni attivisti di Zona Franka (e non solo) hanno impedito lo svolgersi di un dibattito sui valori della famiglia e sulle tesi gender che, a diverse tinte e con molte sfumature, risiedono anche nella scelta della Regione Puglia di aderire alla rete nazionale Re.A.Dy. contro ogni discriminazione. Eppure proprio i paladini dell'antidiscriminazione hanno impedito, con la forza, che persone che la pensano diversamente possano esprimere la propria opinione e supportare le proprie tesi. E non è forse anche questa una discriminazione, della più becera delle specie? Andiamo ai fatti: nella Parrocchia Santa Croce di Bari era in corso una conferenza sulla famiglia e sul gender con la presenza di Gianfranco Amato (fondatore dell'associazione Giuristi per la Vita) ed Alfredo Mantovano, magistrato ed ex parlamentare. Spintoni, parolacce, si arriva in breve alle alle mani. Deve intervenire il servizio d'ordine e la polizia, e qualche agente resta lievemente ferito nella colluttazione che ne deriva. "Ci hanno aggrediti, con insulti sessisti rivolti alle ragazze - denunciano i militanti di Zona Franka – due di noi hanno ricevuto un pugno e schiaffi". "Hanno terrorizzato i bambini – rispondono alcuni partecipanti all'incontro – il loro intento, in ogni città, è spaventarci: ma noi non ci fermiamo, ci siamo finalmente svegliati e abbiamo capito quale disegno c'è dietro, contro la famiglia". Sull'argomento è intervenuto, con una nota, il capogruppo di Forza Italia alla Regione Puglia Andrea Caroppo. " Irruzione, urla, insulti, spintoni da parte di militanti delle associazioni lgbt sono costati non solo il terrore dei presenti - soprattutto dei bambini - ma anche il ferimento di un agente di polizia. Agli organizzatori, ai relatori e a tutti i presenti va la mia solidarietà". "Ma di ancor più inaudita gravità è il silenzio complice di tutti coloro che, solo due giorni, fa - sostenendo l’adesione della Regione alla rete lgbt Re.a.dy che punta alla diffusione del gender nelle scuole - professavano "il verbo" del rispetto e della tolleranza: dove sono oggi Michele Emiliano e tutti gli altri miei colleghi paladini della lotta alle discriminazioni? Non sono forse anche quelle di ieri sera violenze e discriminazioni? Di queste la Regione non si occupa? Presidente Emiliano, per combattere questa intolleranza e queste violenze non intende aderire ad alcuna rete?", "Gli educati signori che - conclude Caroppo - si sono resi protagonisti delle violenze sono esattamente quelli che Emiliano, la sua giunta e molti miei colleghi vorrebbero andassero nelle scuole a insegnare ai nostri figli quello che definiscono rispetto e tolleranza ma altro non è se non un'ideologia violenta; ed il fatto che non avvertano nemmeno il bisogno di censurarne le violenze ne è ulteriore conferma". Intervento anche dell'assessore al Welfare del Comune di Bari, Francesca Bottalico. "I fatti accaduti sono molto gravi perché denotano l’incapacità di portare avanti un confronto democratico e non violento su temi delicati e sensibili come l’orientamento sessuale, le unioni civili, la parità di genere, l’educazione all’affettività. Esprimere un’opinione differente rispetto a un concetto, a una teoria, a un pensiero, non giustifica in alcun modo episodi di violenza e intolleranza. È necessario, invece, continuare a rappresentare la dignità di tutti e di tutte e lavorare affinché l’omofobia possa essere espulsa dai luoghi dove si formano i nostri ragazzi partendo proprio dalle scuole, dai centri educativi, dai luoghi di aggregazione. Riflettere sulla parità dei diritti e sulla libera scelta aiuta a sconfiggere paure e pregiudizi e a prevenire manifestazioni di violenza contro le donne, le persone omosessuali e ciò che si considera diverso". Giusto assessore. Ma chi dovrebbe insegnare ai nostri figli la tolleranza e l'educazione? Forse bisognerebbe capire, una buona volta, che rispetto e tolleranza sono innanzitutto uno stato dell'anima e dell'educazione personale di ognuno di noi. Che con le tendenze sessuali e religiose non hanno proprio nulla a che fare. Ma questo bisognerebbe farlo capire a troppe persone, nella nostra regione. Vero Presidente?
====================
siamo tutti in pericolo di morte spirituale a causa della ideologia del gender ] [ Re.A.Dy, le critiche dell’Azione Cattolica pugliese Il mondo delle famiglie e l'associazionismo cattolico commenta il voto del Consiglio Regionale della Puglia sull'adesione alla rete nazionale Re.A.Dy Da Vincenzo Pinotti riceviamo e pubblichiamo una dura presa di posizione dell’Azione Cattolica contro l’adesione della Regione Puglia alla rete nazionale Re.A.Dy. La forzatura e l’ostinazione dimostrata dalla giunta Emiliano nel voler a tutti i costi inserire la Puglia nella rete di diffusione e promozione del gender per omaggiare quel mondo lgbt che vuole rieducarci tutti a partire dai nostri bambini, indubbiamente segnerà il passo nei rapporti tra il governo regionale e il mondo delle famiglie pugliesi. Come insegna Papa Francesco con costanza pressoché quotidiana, per distruggere la famiglia non vi è nulla di peggio del gender che egli ha definito "uno sbaglio della mente umana" che si sta imponendo con una "colonizzazione ideologica paragonabile a quelle dei totalitarismi del XX secolo". Spiace che il Presidente Emiliano e i suoi assessori, cattolici compresi, abbiano dunque indirettamente dato anche al Papa del visionario sostenendo che il gender non esiste (proprio mentre affermavano che i bambini pugliesi vanno educati a negare il maschile e il femminile giacché ognuno sceglie tra infinite possibilità il suo "genere"). Nessuno in Consiglio Regionale si illuda di poter riparare questo attacco sferrato alle famiglie pugliesi con mere affermazioni di principio o con contentini: il male fatto dalla Giunta con Re.a.dy non può essere riparato. Vincenzo Pitotti Reggente Regione Meridionale Orientale Alleanza Cattolica [ altro articolo inquietante ]
http://www.pugliain.net/gender-rissa-a-bari-questa-e-discriminazione/
lo Stato traditore MASSONE regime JaBullOn Bildenberg non vuole stampare Moneta Nazionale in regime di sovranità monetaria: per pagare i suoi debiti! ] [ Opere pubbliche: le Amministrazioni continuano a non pagare. by Redazione ] Quant'è difficile farsi pagare dalle pubbliche amministrazioni? E quanto i ritardi (ed i mancati pagamenti) influenzano sulla stabilità delle piccole e piccolissime imprese italiane? E' un dato di fatto, confermato anche la settimana scorsa dalla Banca d'Italia, che ci sono moltissime imprese creditrici nei confronti delle P.A. che vanno in grave difficoltà di liquidità, ed a volte sono costrette a chiudere ed a portare i libri in tribunale, costrette all'affanno proprio dai cronici (ed inaccettabili) ritardi degli enti pubblici nell'onorare i propri debiti. "Il 27 ottobre 2015 Banca d’Italia ha diffuso un documento (Occasional Paper) sulla questione dei ritardi di pagamento delle Amministrazioni Pubbliche italiane. Lo studio conferma quanto evidenziato dall’Ance in numerose occasioni nell’ambito dei rapporti semestrali sulla situazione dei ritardi di pagamenti in Italia e nei lavori pubblici, nonché nel ruolo di Rapporteur alla Commissione Europea. Le difficoltà nei pagamenti in Italia e nel settore dei lavori pubblici rimangono un problema irrisolto, nonostante le numerose misure adottate dai Governi nel corso degli ultimi 2 anni". Lo afferma il presidente di ANCE Lecce, Giampiero Rizzo, che continua "il documento diffuso dalla Banca d’Italia stima in nove miliardi i crediti vantati dalle imprese del settore delle costruzioni (in Puglia sono presuntivamente circa 650 milioni di euro, di cui 70/80 milioni relativi alla provincia di Lecce) ed indica, causa la continua elusione della tassatività dei termini di pagamento, un ritardo medio in Italia degli stessi in 110 giorni. Secondo l’Ance invece le imprese di costruzioni sono state pagate mediamente dopo 177 giorni nel primo semestre 2015 e di questo problema soffrono, soprattutto, le nostre piccole e medie imprese edili". "Sconcerta - conclude il presidente Rizzo - che a tre anni dal recepimento della Direttiva Europea sui pagamenti nelle transazioni commerciali vi siano ancora le difficoltà a suo tempo segnalate dall’ANCE ed oggi fatte proprie dalla Banca d’Italia. Bisogna ipotizzare nell’immediato un provvedimento legislativo che preveda l’intervento sostitutivo da parte dello Stato nei casi d’inerzia da parte degli Enti debitori. Al contempo rivolgo cortese invito alle amministrazioni locali che hanno debiti maturati prima del 31 dicembre 2014 e hanno bisogno di liquidità, a presentare richiesta alla Cassa Depositi e Prestiti entro il 10 novembre per ottenere le risorse necessarie al pagamento dei crediti delle imprese".
http://www.pugliain.net/amministrazioni-opere-pubbliche-pagamenti/lo
lo Stato traditore MASSONE regime JaBullOn Bildenberg non vuole stampare Moneta Nazionale in regime di sovranità monetaria: per pagare i suoi debiti! ]
===================
my dear, [ abbi per certo che quando io passerò dai miei canali io mi impegnerò a cancellare i tuoi video: Pace a te fratello! ]  era molto proccupato il mio spirito per te, questa notte: non so perché, dopo tanti anni, tu hai voluto punire proprio oggi, il mio canale, non so chi ti ha fatto del male, per avere modificato i tuoi santi propositi: verso il genere umano, anche perché, tu puoi guadagnare sulla pubblicità di tutti i tuoi video: senza fare del male a nessuno! Tuttavia quì in youtube io ho 80 canali: e potrei avere caricato, in molti di loro, i tuoi video: io sono lorenzoJHWH, e Unius REI e, ecc.. Qui in youtube ci sono troppi sacerdoti di satana che si sono fatti male per causa mia, ed alcuni si sono andati a lamentare con Satana personalmente! Ecco perché, io ho ritenuto di doverti avvisare circa un potenziale pericolo per te: infatti in YOUTUBE da 8 anni circa, io sono il progetto politico per dare un RE ad ISRAELE, e io non vorrei che qualcuno dei miei angeli che sono a protezione dei miei canali? lui ti facesse del male! Autore del reclamo: QuestarEntertainment Email dell'autore del reclamo: breynolds@questarentertainment.com Opera presumibilmente violata Web "Exodus Revealed" [ abbi per certo che, quando io passerò dai miei canali, io mi impegnerò a cancellare i tuoi video: Pace a te fratello! ] Copyright takedown notice] Some of your videos have been taken down from YouTube  QUESTAR, Inc. HEADQUARTERS OFFICE:
307 N. Michigan Avenue, Suite 500, Chicago, Illinois ] Thanks! Your email was successfully sent. http://questarvideo.com/contact/ Your message has been delivered to the following recipients: breynolds@questarentertainment.com
Subject: R: [Copyright takedown notice] Some of your videos have been taken down from YouTube
====================
Collaborating in a new start-up, Israeli Arab and Jewish security experts, using the latest technology, together have created the Smart Home app, enabling residents to monitor their homes from afar. The “smart home” is the latest in technology, and it was invented by a team of Israeli Arabs and security experts from Haifa. Through the MindoLife home platform, created by the Haifa start-up, one can run electrical appliances at minimal expense via a phone, thereby controlling electricity consumption from afar – even from outside the country. By accessing information on local weather conditions, a “smart home” can automatically adjust for changes and save up to 30% of electricity costs. One could also, for example, activate the water heater or air conditioner on the way home, so that the home is already comfortable upon arrival. The process involves integrating the home with existing ‘smart’ devices, such as TVs, iRobots and coffee machines by suing a simple application installed on a smartphone, which is completed secured and protected. The system is more efficient and less expensive than other solutions available on the market, making it accessible to broad sectors of society. The Start-Up Team. Rami Younes, one of the four co-founders of MindoLife, is a software engineer and graduate of the Technion. He is responsible for business management and hardware design. Rami Khawaly, with degrees in software engineering and industrial management, is responsible for R&D management and public relations. These two original partners were joined by Yoav Rosenthal who, as a graduate of the IDF elite intelligence unit and with years of experience in the field of cyber security, is responsible for the MindoLife security platform and strategy. Noam Levi, formerly an engineer for Rafael Advanced Defense Systems Ltd. who worked on developing security products such as the Iron Dome anti-missile system, is an expert in embedded systems. Company Represents Israeli Diversity The team takes pride in its pluralistic make-up. “We are proud of our staff and we are proud that the team comprises all communities – Christians, Jews and Muslims,” the company stated in a press release issued by the Ministry of Foreign Affairs. In fact, one of the device’s practical applications is particularly suited to the religious Jewish population, which does not light a fire or turn on electricity on the Sabbath. The MindoLife system can prevent any such transgression by separating and neutralizing the plugs and switches, even if pressed by mistake. The start-up company received financing in the amount of two-million shekels (half a million dollars) from the Office of the Chief Scientist in Israel. MindoLife is currently in the development stage and is planning to recruit more staff and move into a large, new office. It will also soon be launching a new Internet of Things (IOT) product for emerging companies that will provide advanced connectivity of devices, systems and services, covering a wide variety of protocols, domains and applications. The MindoLife IOT platform handles network and security issues, enabling organizations to develop highly secured and reliable systems without fear of cyber attack. By: United with Israel Staff (With files from the Ministry of Foreign Affairs)
================
Jerusalem Police Arrest Palestinian Preacher for Incitement to Kill Jews ] [ Jerusalem District Police arrested a notorious Palestinian Islamic preacher of hate at his residence in the Old City of Jerusalem. Sheikh Khaled al-Mughrabi, an infamous hatemonger, was arrested Wednesday morning at his home in the Old City of Jerusalem on charges of incitement. A preacher at the Al-Aksa Mosque on the Temple Mount, he is known for Nazi-like, anti-Semitic sermons, many of which have been recorded by Palestinian Media Watch (PMW). For example, "The Children of Israel will all be exterminated, the Anti-Christ will be killed and the Muslims will live in comfort for a long time," he stated. His allegations include blood libels, such as that Jews drink blood like vampires in order to attain eternal life. Aftermath of Rosh Hashana anti-Israel violence at al-Aksa Mosque on Temple Mount. His messages reach well beyond the mosque audience, as they are shared on social media. Palestinian and Muslim preachers use the Al-Aksa pulpit regularly to promote anti-Semitism and hatred of America and to incite terror. The practice is common in the Palestinian Authority, PMW stresses. In June, for instance, the watchdog published a clip from a PA TV children’s program that presented Jews as "barbaric monkeys…the most evil among creations." By: Terri Nir, United with Israel
=================
Israel Reportedly Seeking to Acquire Stealth Version of F-15 Jet. Within the framework of talks over a “compensation package” of military aid the U.S. is set to offer Israel in the wake of the Iran nuclear deal, Israel has reportedly asked to receive the stealth version of the F-15 fighter plane, the F-15SE Silent Eagle. this request by Israel was reported by a number of media outlets, including Flightglobal.com. Israeli officials declined to confirm the reports. The F-15SE was meant to be Boeing’s answer to Lockheed Martin’s F-35 stealth fighter plane, but Boeing has not yet found a buyer for it. Israel has already ordered 33 F-35s and is set to receive its first two by the end of 2016. The backbone of the current Israeli Air Force fleet consists of non-stealth F-15s and F-16s.By: Israel Hayom/Exclusive to JNS.org
===============
Israeli Police Officer Critically Wounded in Palestinian Car-Ramming Attack Another deadly attack occurred near the city of Hebron, when a Palestinian terrorist rammed his car into a young police officer, critically wounding him. A 20-year-old Border Police officer was critically wounded Wednesday afternoon when a Palestinian terrorist rammed into him with his car on Route 60, north of Hebron.The victim was rushed to Hadassah Ein Kerem hospital in Jerusalem, where he is fighting for his life, Magen David Adom rescue workers said.A second officer was hit as well, but reportedly suffered no injuries. Security forces eliminated the terrorist at the scene.Although terror attacks have been occurring frequently across the country, the Hebron region has been a focal point, as the city is a hotbed for terrorists. Stabbing and vehicular attacks have become the most common weapons in the current wave of terror.Three Border Police were wounded Sunday afternoon in a Palestinian car terror attack when a speeding vehicle drove into them at the Beit Anoun Junction, also near Hebron.By: Terri Nir, United with Israel
==================
US House Resolution Unanimously Condemns Palestinian Incitement. The US House of Representatives passed a resolution unanimously condemning the Palestinian leadership’s incitement to violence. The US House of Representatives unanimously passed a bipartisan resolution condemning anti-Israel incitement in the Palestinian Authority (PA) on Monday, JTA reports. Rep. Ileana Ros-Lehtinen (R-Fla.), chairwoman of the House Middle East and North Africa Subcommittee, and Rep. Ted Deutch (D-Fla.), ranking member of the subcommittee, sponsored the resolution.“The House has sent a clear message to the Palestinian leadership that its anti-Israel incitement causing so much of the recent tension, violence, and terror will no longer be tolerated,” Ros-Lehtinen stated.“There should be no doubt that the Palestinian Authority sets the tone with its incitement, resulting in the recent wave of attacks that we’re seeing against innocent Israeli civilians.”US House of Representatives (house.gov)The intensive terror in Israel over the past couple of months “is a direct result of incitement by Palestinian leaders accusing Israel of changing the status quo on the Temple Mount,” Deutch said. “These false accusations send a dangerous message that violence and acts of terrorism are acceptable and even justified. It is well past time for President Abbas to stand up and condemn all acts of violence, rather than encouraging violence by glorifying terrorists and teaching children to view Israelis as animals.” Palestinian incitement, with the help of Abbas, did not begin only recently, although it has become increasingly fierce. The intense anti-Semitism and anti-Israel indoctrination in Palestinian schools and cultural events, including the glorifying of terrorists, has been ongoing for years, as documented by Palestinian Media Watch, among other sources. Exactly a year ago, in October 2014, for instance, visitors to the Temple Mount were greeted with graffiti that included swastikas alongside the Star of David, the ancient Jewish symbol. This act of anti-Semitism following incitement two days earlier by Abbas, who called on Palestinians living in east Jerusalem to maintain a large presence on the Mount in order to resist the “fierce onslaught” of Jewish visitors.“It is not enough to say the settlers came, but they must be barred from entering the compound by any means. This is our Aqsa… and they have no right to enter it and desecrate it,” Abbas stated in a Fatah party address on Friday, referring to Jewish visitors as “settlers” and “herds of cattle.”Palestinian incitement (This past September, ahead of the new wave of terror, Abbas praised the Arab violence against Jews on the Temple Mount, saying, “Every drop of blood that has been spilled in Jerusalem is holy blood as long as it was for Allah…Al-Aqsa is ours, and they have no right to defile it with their filthy feet.” Most recently, Abbas ordered full military honors at the terrorists’ funerals and financial grants to their families.
=====================
Germany Says it Strongly Opposes Boycott of Israeli Products. According to German ambassador to Israel Clemens Von Goetze, the EU’s initiative to mark products originating in Judea and Samaria is merely a technical step. Most Israelis are not convinced. By: JNi.Media German ambassador to Israel Clemens Von Goetze, his country’s former Foreign Ministry’s political director, told Israel Radio on Wednesday that Germany strongly opposes any kind of boycott of Israeli products. According to Von Goetze, the EU’s initiative to mark products originating in Judea and Samaria is merely a technical step. Israel is anticipating a decision by the EU in the next few days on guidelines for member states to begin labeling goods from Jewish businesses in Judea and Samaria to differentiate them from products made inside Israel’s 1949 armistice border. Deputy Foreign Minister Tzipi Hotovely said Tuesday at a press conference at the Barkan industrial Park in Judea and Samaria that the move to mark products from Jewish communities is part of a clear process of delegitimizing the State of Israel. "Whoever is trying to boycott certain regions of Israel is basically boycotting the state itself and creating delegitimization of the state," she said. "When you boycott Judea and Samaria," she added, "you eventually boycott Tel Aviv." Meanwhile, Knesset Member Tzipi Livni (Zionist Camp) criticized the government’s conduct regarding the European Union’s initiative to mark products manufactured beyond the 1949 armistice line, telling Israel Radio that she opposes the European initiative, but the government does not know how to deal with this challenge. According to the Financial Times, many UK supermarkets introduced labeling in 2009, and already mark products from farms in the region "West Bank (Israeli settlement)" and "West Bank (Palestinian product)" respectively. Denmark and Belgium follow similar guidelines. Also according to the Financial Times, Israeli farmers in the Jordan Valley have shifted their sales to Russia, the US and Canada, and don’t bother being treated as second class vendors in Europe. Russia, which gets more of its food from outside the EU since the start of sanctions over the Ukraine conflict, has been a particularly welcome buyer in Judea and Samaria.
=====================
Israel Arrests Gaza Man for Diverting Building Materials to Hamas for Terrorism Purposes ] Israeli security forces arrested a Gaza businessman for supplying Hamas with building materials meant for the civilian rehabilitation of Gaza. In a joint operation, the Israel Police and the Shin Bet (Israel Security Agency) arrested Tamer Ahmed Muhammad Barim, 36, a resident of Bani Suheila in the Gaza Strip, on August 31 at the Erez Crossing. Barim subsequently admitted that in the context of his profession as a merchant, he transferred hundreds of tons of building materials, which had been earmarked for the rehabilitation and development of the Gaza Strip, directly to the Hamas terrorist organization. The transfer of the building materials to Hamas was carried out by circumventing the UN monitoring system that was designed to verify that the materials, which were financed by donor countries and other agencies, were transferred for the rehabilitation of the civilian infrastructures in the Gaza Strip. The foregoing is additional evidence of Hamas’s cynical exploitation of donated funds and materials that were designed for the rehabilitation and development of civilian infrastructures in the Gaza Strip, for terrorism. The security establishment views the event with utmost gravity and intends to continue its efforts to foil attempts to smuggle building materials for terrorist purposes and to deal with all those involved to the fullest extent of the law. Barim was indicted in the Be’er Sheva District Court on October 1 on three counts of perpetrating crimes against the security of the state, including aiding and abetting a terrorist organization and purchasing items for use in terrorism. By: United with Israel Staff. With files from GPO
======================
my JHWH ] come ogni sacerdote di satana [ ANCHE SALMAN SAUDITA SALAFITA HA CAPITO CHE IO FACCIO: "PIAZZA PULITA!" ] che poi è tutto il genocidio che lui ha deciso di fare a noi!
=====================
Why is the EU Stigmatizing Israel? Seeing European shops label Jewish products awakens painful memories. By: David Walzer, Politico. Many Israelis — both on the right and left of the political spectrum — look in utter astonishment at EU plans to compel European importers and retailers to brand Israeli products from the settlements with newly minted, Israel-specific consumer labeling. And it seems these labels would apply only to Israel, not to other countries or territories embroiled in territorial disputes. It is a step that threatens to reshape our relations, and I fear not for the better. Europe is Israel’s main partner in trade and business. We are an ally for Europe in the Middle East, a region that now poses some very hard questions for Europe. Most importantly, we share the same humanist aspirations for our countries. This makes us part of the same family, and I hope this allows me to speak openly and honestly. Building on this kinship, recent months have seen a flourishing of diplomatic meetings between Israel and the EU. Before the summer, Prime Minister Benjamin Netanyahu met High Representative Federica Mogherini in Jerusalem and once again in New York. Last month, the prime minister also hosted European Council President Donald Tusk in Jerusalem. I was there to witness it and the mood was professional and forward looking.http://unitedwithisrael.org/wp-content/uploads/2015/11/label-israel.jpg Ad by Friends of Al-Aqsa calling for boycott of products from "Israel, West Bank (Settlements) & Jordan Valley." (FirstOneThrough) The prime minister was unequivocal about the direction of our country. Israel remains committed to a two-state solution. Two states for two peoples, this continues to be our end objective. He has since repeatedly expressed his desire to find concrete ways forward, in direct talks with the Palestinian leadership, which he said could take place in Brussels, Jerusalem or Ramallah itself. In turn, EU leaders made clear their strong willingness to help advance the Middle East peace process. This is important. We welcome Europe’s aspiration and help to achieve this objective. To make progress, however, the closest form of cooperation is necessary, and this needs to be based on trust, openness and impartiality. The labeling of Israeli products will not contribute to this end. We are being told the economic impact of such labeling should be small. And the step is supposedly not meant as a boycott. But seeing European shops label Jewish products brings back some very painful memories for many Israelis. And it stings that we are being singled out for special treatment. While we fully respect that the EU needs to apply its own acquis, this makes it very hard to escape the conclusion that this is a political step, with the distinctly political message that Israel is to be blamed and punished for the stagnation of the peace process. In Israel it is hard to explain how this could conceivably help kick-start peace talks. Nor does it appear to be a timely message. The Middle East is ablaze, with wars raging in Syria, Iraq, Libya and Yemen. These wars have become magnets for Daesh and Hezbollah Islamists, engaged in the random slaughter of civilians. We are facing an unprecedented refugee crisis. And in these times the EU sees fit, under the guise of consumer protection law, to slap quasi-sanctions on Israel, the only state in the region whose constitution embraces and defends Europe’s own values?http://unitedwithisrael.org/wp-content/uploads/2015/08/Boycott-logo.png2_.jpg (CIJA)For Israel the key to a two-states-for-two-peoples solution lies in obtaining ironclad guarantees for its security. What we hope to receive from our partners abroad is some help in finding these. Security is and will always remain our Gold Standard. The problem we now face is that in a region awash with blood and rife with sectarianism, this is more difficult to achieve. Already, ISIL-affiliated terror cells are operating from within the Gaza Strip. There are other challenges the EU could help tackle. The Palestinian leadership remains hesitant, divided and unwilling to come to the table. Netanyahu has now repeatedly offered to hold direct talks with President Abbas on a two-states-for-two-peoples solution, without setting preconditions. He did so as recently as the U.N. General Assembly in New York. But what has happened? Instead of engaging with us directly, what we are getting from President Abbas are bold flag-waving statements and other unilateral shenanigans. What is needed is for the EU to help persuade Palestinian President Mahmoud Abbas to agree to direct talks. Without such talks there can be no progress at all, not even a beginning. What is needed is for the EU to use its clout to help end the spate of attacks against Israeli citizens of the last few weeks, amongst others by getting Palestinian leaders to tone down their divisive rhetoric. What is needed is for the EU to do more to help disarm Gaza, whilst aiding the Palestinian Authority in regaining control over the Strip. While labeling legislation is a red herring, a painful distraction, the latter steps would enhance the prospects of success in tangible and practical ways. There is no doubt Europe is capable of making a significant contribution to the Middle East peace process. But we need to grasp the nettle, not start another smoke and mirrors game. Moving the stalled peace process forward will be difficult enough as it is. David Walzer is Israel’s Ambassador to the EU and NATO. This article originally appeared on www.politico.com.
=======================
gli israeliani sono troppo prolissi per me! MA, LA Verità è CHE IL LORO SATANA SPA FMI BANCHE CENTRALI TRUFFA ROTHSCHILD MERKEL TROIKA BILDENBERG: VUOLE STERMINARE ED UCCIDERE TUTTI GLI ISRAELIANI! ED ATTRAVERSO ISLAM DEVASTARE IL MONDO INTERO! PIANSE GIOVANNI PAOLO II, CON QUEI MASSONI A DIRE: "SCRIVETE NELLA COSTITUZIONE CHE LE RADICI EUROPEE SONO RADICI EBRAICO CRISTIANE!" MA LORO HANNO DETTO: "FOTTITI! CHI TI CONOSCE? NOI SIAMO IL MITO MARDUK, NOI SIAMO I GENDER DARWIN DI SATANA GUFO ROTHSCHILD TALMUD APOSTASIA!" ] [ Perché il stigmatizzante Israele UE? Vedendo negozi europei etichettare prodotti ebraici risveglia ricordi dolorosi. Da: David Walzer, Politico. Molti israeliani - sia a destra e a sinistra dello spettro politico - guardare in stupore a UE prevede di obbligare gli importatori ei dettaglianti europei di marca prodotti israeliani provenienti dagli insediamenti di nuovo conio, Israele-specifica etichettatura dei consumatori. E sembra queste etichette si applicano solo a Israele, non ad altri paesi o territori coinvolto in dispute territoriali. Si tratta di un passo che rischia di rimodellare le nostre relazioni, e io temere per il meglio. L'Europa è il principale partner di Israele nel commercio e degli affari. Siamo un alleato per l'Europa in Medio Oriente, una regione che ora pone alcune domande molto difficili per l'Europa. Ancora più importante, condividiamo le stesse aspirazioni umaniste per i nostri paesi. Questo ci è parte della stessa famiglia cultura ideali valori, e spero che questo mi permette di parlare apertamente e onestamente. Basandosi su questa parentela, questi ultimi mesi hanno visto un fiorire di incontri diplomatici tra Israele e l'Unione europea. Prima dell'estate, il primo ministro Benjamin Netanyahu ha incontrato alto rappresentante Federica Mogherini a Gerusalemme e ancora una volta a New York. Il mese scorso, il primo ministro ha ospitato anche il presidente del Consiglio europeo di Donald Tusk a Gerusalemme. Ero lì a testimoniare e lo stato d'animo era looking. professionale e in avanti: Annuncio da Amici di Al-Aqsa chiedono il boicottaggio di prodotti provenienti da Israele ", Cisgiordania (insediamenti) e della Valle del Giordano." (FirstOneThrough) Il primo ministro era inequivocabile sulla direzione del nostro Paese. Israele continua ad impegnarsi per una soluzione a due stati. Due stati per due popoli, questo continua ad essere il nostro obiettivo finale. Da allora ha più volte espresso il suo desiderio di trovare modi concreti in avanti, in colloqui diretti con la leadership palestinese, che ha detto potrebbe avere luogo a Bruxelles, Gerusalemme o Ramallah sé. A loro volta, i leader dell'UE hanno chiarito la loro forte volontà di far progredire il processo di pace in Medio Oriente. Questo è importante. Accogliamo con favore l'aspirazione dell'Europa e contribuiamo a raggiungere questo obiettivo. Per progredire, tuttavia, è necessaria la forma più vicina di cooperazione, e questo deve essere basato sulla fiducia, trasparenza e imparzialità. L'etichettatura dei prodotti israeliani, non contribuirà a questo fine. Ci viene detto che l'impatto economico di tale etichettatura dovrebbe essere piccolo. E il passo è presumibilmente non inteso come un boicottaggio. Ma vedendo negozi europei etichettare prodotti ebraici riporta alcuni ricordi molto dolorosi per molti israeliani. E punge che ci viene scelto per un trattamento speciale. Mentre noi completamente rispettiamo che l'UE deve applicare la propria acquis, questo lo rende molto difficile sfuggire alla conclusione che si tratta di un passo politico, con il messaggio spiccatamente politico che Israele è da biasimare e punito per la stagnazione del processo di pace. In Israele è difficile spiegare come questo, concettualmente, potrebbe contribuire a colloqui di pace del calcio d'inizio. Né sembra essere un messaggio attuale. Il Medio Oriente è in fiamme, con le guerre infuriano in Siria, Iraq, Libia e Yemen. Queste guerre sono diventate magneti per Daesh e Hezbollah islamici, impegnati nel massacro di civili a caso. Siamo di fronte ad una crisi senza precedenti di rifugiati. E in questi tempi l'Unione europea ritiene opportuno, con il pretesto del diritto del consumo, di schiaffeggiare quasi-sanzioni contro Israele, l'unico stato della regione la cui costituzione abbraccia e difende i valori propri dell'Europa (Cija) Per Israele la chiave per una due-stati-per-due-popoli soluzione sta nell'ottenere garanzie ferree per la sua sicurezza. Quello che speriamo di ricevere dai nostri partner all'estero è un certo aiuto nella ricerca di questi. La sicurezza è e resterà sempre il nostro Gold Standard. Il problema che dobbiamo affrontare è che in una regione piena di sangue e pieno di il settarismo, questo è più difficile da raggiungere. Già, cellule terroristiche ISIL affiliate operano dall'interno della Striscia di Gaza. Ci sono altre sfide che l'UE potrebbe contribuire a far fronte. La leadership palestinese rimane esitante, diviso e non vuole sedersi al tavolo. Netanyahu ha ora offerto più volte di tenere colloqui diretti con il presidente Abbas su un due-stati-per-due-popoli soluzione, senza fissare condizioni preliminari. Lo ha fatto di recente, l'Assemblea generale dell'ONU a New York. Ma quanto è successo? Invece di impegnarsi con noi direttamente, ciò che stiamo ottenendo da parte del presidente Abbas sono dichiarazioni sbandieratori audaci e altri imbrogli unilaterali. Ciò che serve è per l'Unione europea per aiutare convincere il presidente palestinese Mahmoud Abbas di accettare colloqui diretti. Senza tali colloqui non vi può essere alcun progresso, nemmeno un inizio. Ciò che è necessario è che l'UE utilizzare la sua influenza per contribuire a porre fine alla serie di attacchi contro cittadini israeliani delle ultime settimane, tra gli altri ottenendo i leader palestinesi per attenuare la loro retorica di divisione. Ciò che serve è per l'Unione europea a fare di più per aiutare disarmare Gaza, mentre aiutando l'Autorità palestinese a riprendere il controllo della Striscia. Mentre la legislazione sull'etichettatura è un diversivo, una distrazione dolorosa, gli ultimi passaggi aumenterebbe le prospettive di successo in modo tangibile e pratico. Non vi è alcun dubbio l'Europa è in grado di dare un contributo significativo al processo di pace in Medio Oriente. Ma abbiamo bisogno di cogliere l'ortica, non iniziare un altro gioco di fumo e specchi. Spostare la pace in avanti in fase di stallo processo sarà già abbastanza difficile così com'è. David Walzer è l'Ambasciatore di Israele presso la UE e la NATO. Questo articolo è originariamente apparso su www.politico.com.
==================
Arab-Israeli Knesset Members Incite Violence Over Temple Mount. Israel: Arab MKs incite violence over Al Aqsa Mosque Pubblicato il 30 ott 2015. Middle East correspondent Igal Hecht reports for TheRebel.media: Palestinian claims that Israel wants to change the status of the Temple Mount have intensified attacks on Jews in Israel. Also known as the Al Aqsa Mosque, the Temple Mount is sacred to both Muslims and Jews. President Netanyahu says there are no change to alter the status quo, but who is? TheRebel.media crew interviewed leaders of the Joint List (Arab) Party, who Israel accuses of inciting the current violence by focusing on the status of the Al Aqsa Mosque. They insist that it should be accessible to Muslims only. Camera: Lior Cohen Subtitles: Jonathan Dahoah Halevi PLEASE DONATE TO SUPPORT TheRebel.media's first hand coverage of Israel and the Middle East! http://www.therebel.media/israel_projects_crowdfunding
Our Middle East correspondent Igal Hecht's fact-based, pro-Israel reports will never air on CTV or CBC-- But you can SIGN UP to get them FREE: http://www.therebel.media/IsraelNews ] [ https://youtu.be/KNM9RMRdJOs
Palestinian incitement continues to make use of lies that Israel wants to change the status quo on the Temple Mount. Palestinian terrorists are acting on lies that they are being fed. Prime Minister Netanyahu has said repeatedly that Israel is NOT trying to change the status quo of the Temple Mount. Israeli Arab MK’s have been notorious in inciting violence, especially MK Haneen Zoabi, as is shown here. What’s really happening is the Palestinian leadership is using the Temple Mount as an excuse to murder Jews. So now it’s time for real action.
==============
https://youtu.be/KNM9RMRdJOs ] tutti dovranno tacere [ Israel: Arab MKs incite violence over Al Aqsa Mosque, quando ISRAELE riconoscerà Il Suo Re Unius REI, poi, sentiranno anche la mia voce: e loro taceranno tutti! Perché la sapienza e la giustizia di Unius REI non può essere affrontata! quando ISRAELE riconoscerà il suo Re Unius REI? taceranno in tutto il mondo! perché, la giustizia di Unius REI non può essere affrontata!
==============
la LEGA ARABA ONU AMNESTY SPA Rothschild il Gufo: allah akbar morte a tutti gli infedeli: agenda Talmud, JaBullOn massone fariseo S.p.A. Banche centrali... ha deciso di dichiarare guerra al genere umano, con la sua sharia il nazismo degli assassini seriali manici religiosi, ed ovviamente, questo porta ad una ribellione islamica, contro, il santo proposito di Dio: la fratellanza universale! IN QUESTA SITUAZIONE, noi DOVREMO COMBATTERE PER POTER SOPRAVVIVERE: E MISURE ESTREME SARANNO POSTE IN ESSERE per contrastare l'estremismo islamico: ed il progetto dei sacerdoti di satana GENDER OBAMA DARWIN la scimmia! ] Ma, la volontà di JHWH holy, circa, quello che deve, e che, non deve essere fatto, si manifesta soltanto, nella politica del Regno delle 12 Tribù di Israele, tutto il resto è un parlare inutile! [ Rabbi Yehuda Glick, a man who was blessed with a miraculous recovery after an Arab terrorist tried to assassinate him over his activities, explains why it is important to make Jews "part of the scenery" on the Temple Mount.As much as this video shows the incredible miracle of Yehuda Glick’s survival, it shows his overwhelming passion for the Temple Mount.What the world doesn’t understand is the deep-rooted Jewish connection to the Temple Mount, the holiest site in Judaism.Glick’s mission is to bring about a renewed Jewish presence to this site, opposing the controversy and an Arab world that is offended by the presence of a Jew on this holy land.Come and meet this unbelievable man and learn about his holy mission. Rabbi Yehuda Glick, un uomo che è stata benedetta con una miracolosa guarigione dopo un terrorista arabo tentò di assassinare lui sulle sue attività, spiega perché è importante rendere gli ebrei "parte del paesaggio" sul Monte del tempio. Come questo video mostra l'incredibile miracolo di sopravvivenza di Yehuda Glick, Mostra la sua passione travolgente per il Monte del tempio.Quello che il mondo non capisce è la radicata connessione ebraica al Monte del tempio, il luogo più sacro dell'ebraismo. Missione di Glick è quello di portare su una rinnovata presenza ebraica a questo sito, contrapponendo la polemica e un mondo arabo che è offeso dalla presenza di un ebreo su questa terra Santa. Vieni a conoscere quest'uomo incredibile e conoscere la sua sacra missione.
======================


 FIGURA DI MERDA: Israele:min. palestinese, è stato infarto

Dicastero sanità annuncia i risultati dell'autopsia


===========
Open letter to Papa Francesco ] durante la ENNESIMA: "insolita, più che frequente" visita pastorale: del mio Arcivescovo Mons. FRANCESCO Cacucci, e stante l'insediamento: da pochissimi giorni del nuovo Parroco Padre Sabino.. io sono stato insistentemente invitato dai Ministranti più anziani: ad esercitare il mio Ministero di Accolito, perché, normalmente, la mia posizione: è quella di essere umile, defilato, per lasciare spazio agli altri! MA, QUESTA è LA VERITà: è GRANDE LA STIMA, CHE: GLI ALTRI MINISTRI ANZIANI HANNO DI ME IN PARROCCHIA! QUINDI, io ho ceduto alle loro insistenze, ed alle insistenze del nuovo Parroco: che la domenica precedente, mi aveva invitato durante la Messa Domenicale ad essere presente, alla Celebrazione Solenne, della visita Pastorale dell'Arcivescovo CACUCCI! Con la presenza: di tre sacerdoti, non c'era bisogno, che, anche io, contribuissi, alla distribuzione della S.S. Eucaristia ai fedeli... purtroppo però, nella pisside dell'Arcivescovo, le particole sono venute a mancare, così, io sono salito, all'altare per aiutarLo, porgendo a lui, particole da un altra pisside! .. ed è stato a questo punto, che, l'Arcivescovo mi ha cacciato, dall'altare, dicendo: "lei scenda dall'altare" ... noi sull'altare ad iniziare dal Parroco Padre SABINO, noi siamo stati tutti presi dal panico! Il Padre Sabino ha raccolto tutte le particole avanzate, nelle Pisside principale, e poiché, io avevo in mano il coperchio, io ho chiuso la Pisside: nel Tabernacolo... dopo la celebrazione, l'Arcivescovo ha detto a Padre Sabino: che, chi esce dal Seminario, perché, LUI doveva diventare prete, poi, decadono, automaticamente, tutti i ministeri, che, lui ha ricevuto in seminario, anche! INTERROMPENDO COSì, IL MIO MIISTERO DI ACCOLITO, di: 32 ANNI, CHE, NON SOLTANTO, L'ARCIVESCOVO MAGRASSI, MI AVEVA CONCESSO DI ESERCITARE: che l'Ufficio Diocesano Mons. Don Vito Bitetto: mi aveva certificato: avendo io frequentato gli incontri di aggiornamento, MA, CHE ANCHE LUI: MI HA CONSENTITO DI ESERCITARE A TUTT'OGGI, IN SUA PRESENZA: più e più volte! Anzi, quando lui stabilì, che, la processione: del CORPUS DOMINI, non si doveva fare nei Paesi, ma soltanto, in Città, a Bari, proprio io mantenevo il Baldacchino, come dimostrano le fotografie, e proprio io, in Più occasioni ho distribuito la Eucaristia, insieme a lui, in questi anni!
Ma, quando lui era mio Parroco, a detta dell'Arcivescovo Magrassi fu proprio lui: Cacucci, ad assumersi la responsabilità: che, io non dovessi più accedere agli ordini sacri: del Diaconato, ecc... ED ANCHE, SE, LA CIRCOSTANZA PER ME, e per la mia comunità parrocchiale, FU UNA CIRCOSTANZA STRAZIANTE, TUTTAVIA, IO NON RITENEVO, CHE, CI FOSSE QUALCUNO CHE, POTESSE AVERE IL DIRITTO DI DIVENTARE PRESBITERO! ed è questa la verità: dopo QUESTO PUBBLICO SCANDALO: IO HO PAURA DI ANDARGLI A PARLARE, E SONO A CHIEDERLE LA PREGHIERA, DI POTER USUFRUIRE DI UNA SUA MEDIAZIONE!
==========================
A TUTTI I GOVERNI ] [ IO non so, perché, la CIA, entra liberamente, nei miei siti, e poi, fa saltare: ALLERTARE: i sistemi di protezione di google! ] QUINDI, ATTRAVERSO, DI ME: TUTTI I GOVERNI DEL MONDO SONO VIOLATI ANCHE, PERCHé, IO SONO UNIUS REI! che poi quello, che, si vede, in modo evidente: è che disattivano: la mia capacità di pubblicare per email [[ I miei blog: kingdom of jhwh · Impostazioni › Email e cellulare ]] Verifica la tua identità...
[ È stata rilevata attività sospetta sul tuo account. Per accedere, segui le istruzioni riportate di seguito. ]
Google utilizzerà questo numero solo per motivi di sicurezza.
Per continuare, indica un numero di telefono. Riceverai un codice di verifica da utilizzare per accedere.
mi hanno chiuso un altro canale youtube: kingdomofJHWH! ]
"Help Palestin..." L'account YouTube associato a questo video è stato chiuso a causa di ripetute notifiche di violazione del copyright di terze parti.
Siamo spiacenti.
     Avviso relativo all'account AdSense per violazioni delle norme
proveniente da:     cases-outbound-prod.bounces.google.com
=============
Cross of Saint Benedict. Holy Cross be my light and is never the Dragon my duce. Goes back Satan! you do not persuade me of vain things. Mali are the things that, you offer, drink your poison: made by yourself. In the name of the father, the son, and the Holy Spirit +. Amen! الصليب للقديس بندكت. الصليب المقدس تكون بلدي الضوء وهي ابدأ، التنين بلدي الرئيسية. يعود الشيطان! لا يمكنك إقناع لي من الأشياء عبثا. الشر الأشياء التي، نقدم لك، شرب السم: أدلى بنفسك. باسم الأب والابن والروح القدس +. أمين! Cross of Saint Benedict. Holy Cross be my light and is never the Dragon my duce. Goes back Satan! you do not persuade me of vain things. evil are the things that, you offer, drink your poison: made by yourself. In the name of the father, the son, and the Holy Spirit +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto, Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! Cruz de San Benito. Santa Cruz sea mi luz y nunca es el dragón mi duce. Es a Satanás! no convences de cosas vanas. malas son las cosas que ofreces, beben tu veneno: hecho por ti mismo. En el nombre del padre, del hijo y del Espíritu Santo +. Amén! Croix de Saint Benoît. Sainte Croix être ma lumière et n'est jamais le Dragon mon duce. Remonte de Satan ! vous ne pas me persuader de choses vaines. le mal sont les choses que vous offrez, buvez votre poison: faite par vous-même. Au nom du père, le fils et le Saint-Esprit +. Amen !. הצלב של בנדיקטוס הצלב הקדוש להיות האור הוא לעולם, הדרקון המאסטר שלי. חוזר השטן! לא שיכנעת אותי, דברים חסרי תועלת. הרשע הם הדברים, אתה מציע, לשתות את הרעל שלך: שנעשו על ידי עצמך. בשם האב, הבן, ורוח הקודש +. אמן ואמן! Çapraz Aziz Benedict. Holy Cross olmak benim ışığım ve ejderha asla, efendim. Şeytan geri gidiyor! Bana kibirli şey sizi ikna değil. teklif, zehir içmek şeyler kötüdür: tek başına yaptı. Baba, oğul ve kutsal ruh adına +. Amin! Kreuz des Heiligen Benedikt. Heilig-Kreuz mein Licht sein und ist der Drache nie, mein Meister. Geht zurück Satan! Sie mir von Nichtigkeiten nicht überzeugen. böse sind die Dinge, die Sie anbieten, Ihr Gift trinken: selbst gemacht. Im Namen des Vaters, der Sohn und der Heilige Geist +. Amen!
======================
eih, microsoft ] il tuo [ Convalida di Windows in corso, Questa operazione può richiedere alcuni minuti MESI ANNI SECOLI, ECC.... Non cambiare pagina. ]] è un coglione! ma, come te lo dire, che, io non ho mai formattato il mio computer?
========================
C'è QUALCOSA DI CATTIVO, IN TUTTO IL MONDO: CHE, HA BISOGNO DI ESSERE GUARITO! SOLTANTO UNIUS REI PUò FARE QUESTO LAVORO.. quando il fondamento: delle Istituzioni e dei Governi del mondo: è fondato sul crimine di satanismo, CHE, è rappresentato dallo scippo della sovranità monetaria dei popoli.. poi, ogni delitto, ogni malvagità, ogni menzogna, INGIUSTIZIA SOCIALE, SOCIETà MASSONICHE, ed ipocrisia, possono trionfare.. gli USURAI SONO LA RAZZA, DEI PIù MALEDETTI, TRA I MALEDETTI ANTICRISTI! Bene ha fatto la Cina che ha una piena sovranità monetaria! ECCO PERCHé, è LA CINA IL VERO OBIETTIVO! Ma, ora, grazie al crimine di queste sanzioni, anche, la Russia ha dovuto acquisire una sua maggiore sovranità monetaria! PERCHé, CERTO TU NON PUOI VIVERE UNA GUERRA, CONTRO QUALCUNO CHE TI VENDE, AD INTERESSE IL SUO DENARO: LA COMUNIONE DI SATANA, COME HA DETTO LO SCIENZIATO GIACINTO AURITI.. QUINDI, ANCHE, LE SOCIETà MASSONICHE SEGRETE, SONO ANCHE UNO STATO OCCULTO NELLO STATO! NULLA DI TUTTO QUESTO POTREBBE TOLLERARE LA COSTITUZIONE! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/11/10/afghanistan-attacco-kamikaze-8-morti_45d2da12-db55-4f32-9641-c23c6acf7f2a.html
Cross of Saint Benedict. Holy Cross be my light and is never the Dragon my duce. Goes back Satan! you do not persuade me of vain things. Mali are the things that, you offer, drink your poison: made by yourself. In the name of the father, the son, and the Holy Spirit +. Amen! الصليب للقديس بندكت. الصليب المقدس تكون بلدي الضوء وهي ابدأ، التنين بلدي الرئيسية. يعود الشيطان! لا يمكنك إقناع لي من الأشياء عبثا. الشر الأشياء التي، نقدم لك، شرب السم: أدلى بنفسك. باسم الأب والابن والروح القدس +. أمين! Cross of Saint Benedict. Holy Cross be my light and is never the Dragon my duce. Goes back Satan! you do not persuade me of vain things. evil are the things that, you offer, drink your poison: made by yourself. In the name of the father, the son, and the Holy Spirit +. Amen! C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti, Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux, Croce sacra sii la mia Luce, N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux, che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana. Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana, Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas, Ciò che mi offri è cattivo, I.V. B. Ipsa Venena Bibas, Bevi tu stesso i tuoi veleni. ESORCISMO + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto, Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! Cruz de San Benito. Santa Cruz sea mi luz y nunca es el dragón mi duce. Es a Satanás! no convences de cosas vanas. malas son las cosas que ofreces, beben tu veneno: hecho por ti mismo. En el nombre del padre, del hijo y del Espíritu Santo +. Amén! Croix de Saint Benoît. Sainte Croix être ma lumière et n'est jamais le Dragon mon duce. Remonte de Satan ! vous ne pas me persuader de choses vaines. le mal sont les choses que vous offrez, buvez votre poison: faite par vous-même. Au nom du père, le fils et le Saint-Esprit +. Amen !. הצלב של בנדיקטוס הצלב הקדוש להיות האור הוא לעולם, הדרקון המאסטר שלי. חוזר השטן! לא שיכנעת אותי, דברים חסרי תועלת. הרשע הם הדברים, אתה מציע, לשתות את הרעל שלך: שנעשו על ידי עצמך. בשם האב, הבן, ורוח הקודש +. אמן ואמן! Çapraz Aziz Benedict. Holy Cross olmak benim ışığım ve ejderha asla, efendim. Şeytan geri gidiyor! Bana kibirli şey sizi ikna değil. teklif, zehir içmek şeyler kötüdür: tek başına yaptı. Baba, oğul ve kutsal ruh adına +. Amin! Kreuz des Heiligen Benedikt. Heilig-Kreuz mein Licht sein und ist der Drache nie, mein Meister. Geht zurück Satan! Sie mir von Nichtigkeiten nicht überzeugen. böse sind die Dinge, die Sie anbieten, Ihr Gift trinken: selbst gemacht. Im Namen des Vaters, der Sohn und der Heilige Geist +. Amen! سینٹ بینیڈکٹ کی صلیب ۔ صلیبِ مُقدّس ہو میری روشنی اور کبھی نہیں اور میرے آقا اژدہا ہے ۔ شیطان پیچھے جاتا ہے! آپ بے فائِدہ باتوں سے مجھے قائل نہیں ہے ۔ چیزیں جو آپ پیش کرتے ہیں، اپنا زہر پیتے ہیں بُرے ہیں: خود کی طرف سے بنائی ہے ۔ باپ، بیٹا، اور روح القدس کے نام پر +. آمین! Хрест святого Бенедикта. Святий хрест буде мій світло і не буває, Дракон мій майстер. Повертається сатані! Ви дійсно не умовити мене, марно речей. зло є речі, які ви пропонуєте, пити ваш отрута: зроблені своїми руками. В ім'я Отця, сина і Святого Духа +. Амінь!
in un giorno soltanto, in una nazione soltanto: in Nigeria i Boko Haram sharia hanno sgozzato 500 uomini! ormai le Chiese bombardate, e cristiani trucidati nella sola Nigeria, sono un bollettino di guerra sharia, per il califfato mondiale! Bisogna leggere Oriana Fallaci per capire la minaccia che l'ISlam Nazi, senza diritti umani, senza reciprocità, con pena di morte per apostasia e blasfemia, torture, poligamia e pedofilia, brutalità, ecc.. è diventato nel mondo! 400, cristiani sono martirizzati ogni giorno mediamente nel mondo, 300 sono martirizzati dai soli islamici, ed io non credo, che, una persona onesta possa tollerare tutto questo!
@Ansa, facebook: Cia cannibali, 322 lovely: 666 youtube e google: "allah akbar: morte agli infedeli!"]] LEGA ARABA DEVE RISOLVERE, TUTTI I SUOI CRIMINI RELIGIOSI.. POI, IO PORTERò LORO, SU UN PIATTO D'ARGENTO LA TESTA DI ROTHSCHILD! SOLTANTO LA CRIMINALIZZAZIONE MONDIALE DELLA SHARIAH, PUò SALVARE L'ISLAM, DALLA ESTINZIONE! E LIBERARE LA LEGA ARABA, DAL CRIMINE DI IMPERIALISMO ISLAMICO.. è la ARABIA SAUDITA, CHE, DEVE ESSERE RASA AL SUOLO, TUTTA LA LEGA ARABA DEVE RINUCIARE ALLA SHARIA, PERCHè, NOI NON CI POSSIAMO METTERE, A fare il genocidio dei musulmani, come gli islamici sperano, che, noi siamo costretti a fare, per non subire il loro genocidio.. sono maniaci religiosi dogmatici, paranoici, assassini seriali, fanatici.. questo è un problema ideologico della LEGA ARABA, e soltanto loro lo devono risolvere, VELOCEMENTE, o dobbiamo dichiarare guerra alla lega araba! shariah Onu FMI-NWO: BRUTTI SCORFANI: "VI FACCIO DECAPITARE IO!" 16 NOV - L'ostaggio americano Peter Kassig è stato decapitato. QUESTI FANNO ALLA CONTA, E POI, A CHI TOCCA TOCCA! Nigeria: donna kamikaze in mercato, morti. PER ERDOGAN SHARIAH: "califfato islamico OTTOMANO". QUESTO: califfato islamico SI DIFFONDE, IN MODO IRREVERSIBILE DOVE UNA VOLTA C'ERANO I MARTIRI CRISTIANI! ] Islamici lega araba, E la violenza contro l'istruzione. Donne e scuole occidentali nel mirino dei fanatici sanguinari. MECCA SAUDI ARABIA, GENOCIDIO ONU, SHARIAH HA DETTO: "EVVIVA. ARRIVANO I NOSTRI!" Boko Haram proclamano il loro "Califfato" In città Gwoza. e lui HA RAGIONE, INFATTI, OGNI CALIFFATO? SEMPRE ALLA MECCA DEVE ANDARE!]] CIRCA LA DEMOCRAZIA DI OBAMA GENDER? ORA Assad? lui ora, ha bisogno di una psicoterapia! ]] CI HANNO INCOMINCIATO A RICATTARE, PERCHé, CON 40 MILIONI DI ISLAMICI IN EUROPA, NOI SIAMO ALLA LORO MERCé.. CARO ISRAELE, "MORTE TUA? VITA MEA!", L'Iran accetterà di "fare qualcosa" nella lotta contro lo Stato islamico in Iraq e nel Levante (Isis) in cambio di progressi nei colloqui sul nucleare con le grandi potenze. ] La Nigeria è pronta a trattare con i Boko Haram per la liberazione delle studentesse rapite e costrette a convertirsi all'islam e aspetta che il leader dei qaedisti invii un emissario a incontrare la commissione per la riconciliazione. [ Mali, video Al Qaida mostra due ostaggi. Un olandese e un francese, appello a governi per liberazione [[ E IO PAGO! ]] Video dell'orrore, 4 decapitati nel Sinai "Erano spie di Israele". HANNO UCCISO 100 PALESTINESI, CHE, NON VOLEVANO SCAVARE I TUNNEL DEL TERRORE, CON LA CALUNNIA DI ESSERE LE SPIE DI ISRAELE, MA, ONU HA DETTO: "bravi! bravi! la shariah vincerà! "La più grande emergenza umanitaria della nostra era". Cosi' Antonio Guterres, l'Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha definito oggi le conseguenze sulla popolazione civile del conflitto siriano, con i profughi all'estero che hanno passato ufficialmente la soglia dei 3 milioni e gli sfollati nel Paese arrivati a 6,5 milioni. TUTTI I DONI DI FMI USA NWO: I CANNIBALI USURAI FARISEI!
COSì, TUTTI GLI ESERCITI DELLA LEGA ARABA, SHARIAH SONO IMPOTENTI QUANDO SI TRATTA DI CONQUISTARE E STERMINARE, FARE IL GENOCIDIO, DI VILLAGGI CRISTIANI SOLTANTO? MA BUSH 322 KERRY OBAMA GENDER ROTHSCHILD, A CHI, LA VOGLIONO DARE A BERE? SI, MA, ANCHE TUTTI I VILLAGGI DOVE SONO STATE RAPITE LE STUDENTESSE SONO STATI CONQUISTATI MILITARMENTE DAI BOKO HARAM.. ANCHE! MA, VOI A CHI VOLETE DARE A BERE CHE, QUESTI TERRORISTI CONQUISTANO LE NAZIONI DA SOLI, E POI SONO LIBERI DI FARE IL GENOCIDIO? E COME POTREBBE LA LEGA ARABA SHARIAH, EFFICACEMENTE LA GALASSIA JIHAD SHARIA, ORMAI UN SOLO ISIS SHARIAH, SE LA SHARIA NON VIENE CONDANNATA? QUESTO è UN GRANDE e glorioso: MOMENTO, PER ERDOGAN, Abd Allah dell'Arabia Saudita, Āl Saʿūd. King Abdullah, E TUTTI I MOMETTANI, ottomani saudita jihadisti, che, sono protetti da Onu, perché, la shariah nel cui nome, uccidono i terroristi, come assassini seriali? non è stata condannata ancora.. anzi ONU, ha condannato: i suoi diritti umani universali solenni, del 1948, infatti, tutti i criminali, di 50 nazioni naziste della LEGA ARABA: senza reciprocità, siedono in ONU, per soffocare il genere umano: per disintegrare Israele e realizzare il Califfato mondiale! DOVE ARRIVA LA LORO MALEDIZIONE ISLAMICA, di genocidio: MAOmETTO UMMAH MECCA: pedofilia poligamia legalizzata Onu, blasfemia apostasia pena di morte, e i dhimmi schiavi, che, non hanno un futuro, perché, non esiste una libertà di religione? poi, quel territorio può essere rispreso soltanto, facendo il genocidio, che, loro hanno fatto a noi.. è a questa brutalità, e satanismo, che, ci hanno costretto i farisei salafiti, Illuminati Merkel Mogherini il sistema massonico Gender Bildenbeg: che è tutta: la sinagoga di satana Rothschild!!
KANO (NIGERIA), 14 NOV - I terroristi islamici di Boko Haram hanno conquistato la città di Chibok, nel nord-est della Nigeria, dove lo scorso 14 aprile il gruppo integralista aveva rapito oltre 200 liceali.
LA LEGA ARABA SHARIAH: SENZA DIRITTI UMANI, SENZA LIBERTà DI RELIGIONE: è RESPONSABILE DI ISIS SHARIAH, E DI TUTTA LA GALASSIA JIHADISTA SHARIAH, QUINDI è LA LEGA ARABA CHE, NE DEVE RISPONDERE, DAVANTI AL TRIBUNALE DELLA STORIA IMMEDIATAMENTE!
Con circa 150 morti in due giorni, non si ferma il sangue in Nigeria dove, dopo le bombe in un mercato di Jos che hanno causato la morte di più di 100 persone, soprattutto donne,...
Nigeria: Boko Haram conquistano Chibok
La città nel nord-est dove sono state rapite le liceali.
14 novembre 2014. Nigeria: 50 massacrati dai Boko Haram.
Integralisti islamici fanno strage in un villaggio nel nord-est.
22 novembre 2014. Un'altra carneficina è stata compiuta dagli integralisti islamici Boko Haram nel nord-est della Nigeria, vicino al confine con il Ciad. Solo pochi giorni fa erano stati massacrati 45 abitanti di un altro povero villaggio, Azaya Kura. i Boko Haram hanno compiuto le gesta più efferate: dalle bombe contro le chiese fino agli attacchi contro i villaggi. Secondo un conteggio di alcune ong, le loro azioni terroristiche hanno causato la morte di migliaia di persone negli ultimi cinque anni.
se, Egitto uccide Morsi, poi, deve avere la coerenza di dichiarAre guerra, sia a Turchia che ad arabia Sudita, anche! ED OVVIAMENTE DEVE AVERE LA COERENZA DI CRIMINALIZZARE ED ADBOLIRE LA SHARIAH! ALTRIMENTI, CONTRARIAMENTE è TUTTA UNA TRUFFA! UN SOLO COMPLOTTO, PER, COLPIRE A TRADIMENTO ISRAELE ED IL GENERE UMANO! Isis decapita e crocifigge 8 ribelli siriani, Lo Stato islamico mette un annuncio sul Times..
SE, LI HANNO CROCIFISSI? E PERCHé: SONO CRISTIANI!
SE: ERANO MUSULMANI LI AVREBBERO SOLTAnTO DECAPITATI, 7 novembre alle ore 20.11
NON è UN CASO CHE QUESTI CRIMINI VENGANO FATTI IN NOME DELLA SHARIAH ISLAM! SONO CRIMINALI E NOCIVI, IN TUTTA LA LEGA ARABA DEI NAZISTI, HANNO DETTO I MARTIRI CRISTIANI
=========================
QUESTI ISLAMICI MECCA CULTO, NON SONO ESSERI UMANI SONO BESTIE E DEMONI, ALTRO CHE: ALLAH QUESTO ISLAM SHARIAH SAUDITA SALAFITA ONU MERKEL MOGHERINI è IL DEMONIO USA ROTHSCHILD: MAOMETTO ESOTERICO IL FALSO PROFETA DI APOCALISSE: DALLA CUI BOCCA ESCONO RANE! TUTTA LA LEGA ARABA NAZI UMMAH! Nairobi, December 2 - Islamist extremists from the Somalia-based al-Shabaab (the Youth) militia have slaughtered 36 quarry workers in northeastern Kenya, the Red Cross said Tuesday.
The massacre by what was reportedly a commando of 11 men took place on the night between Monday and Tuesday, 15 kms from the city of Mandera located near the border with Somalia.
The victims, all non-Muslim workers at a nearby quarry, were attacked in their sleep, some of them horribly decapitated.
Al-Shabaab claimed responsibility for the attack and promised new ones would be carried out. Kenyan President Uhuru Kenyatta on Tuesday sacked the national police chief and the interior minister and announced he will wage war on the Somali militia, the BBC reported. http://www.ansa.it/english/news/2014/12/02/islamist-extremists-kill-36-quarry-workers-in-kenya-rpt_ebfe72d0-5104-4089-95b4-b657600928c7.html
Nuova strage nel nordest, 36 morti
E' accaduto nella notte a Mandera, al confine con la Somalia
Redazione ANSA NAIROBI
02 dicembre 2014, Uomini armati hanno condotto un nuovo attacco nel nordest del Kenya, con un bilancio di almeno 36 morti. Lo rende noto la Croce rossa.
E' accaduto nella notte a una quindicina di chilometri da Mandera, al confine con la Somalia. Soltanto ieri sera un altro attacco, a Wajir, aveva causato un morto e 12 feriti in un bar.
Secondo i media locali sono stati uccisi mentre dormivano, alcuni orrendamente decapitati: si tratta di i 36 lavoratori di una cava "tutti di fede non musulmana".
Mandera è vicina al luogo in cui il mese scorso degli islamisti avevano giustiziato 28 non-musulmani che viaggiavano su un autobus. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/africa/2014/12/02/kenya-attacco-nel-nordest-36-morti_17ea3444-c212-4514-a85c-26adc99d9480.html
Nicola Montingelli
è disastroso mi dispiace moltissimo di quella povera gente
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
con l'abbattimento del muro di Berlino la NATO promise, che non lo avebbe attraversato... ma, allora nessuno poteva sapere che nella NATO c'erano i satanisti di Rothschild, 666 i cannibali della CIA!

understand the Italian? ] Although there are always, for Satan, the reasons of hatred? We must always, find all the reasons, of love to JHWH holy, holy of Israel.. also because, love has created, the universe, and, love will win, all in all! ]
comprendi l'italiano? ] anche se ci sono sempre, per Satana, le ragioni dell'odio? noi dobbiamo sempre trovare tutte le ragioni dell'amore per JHWH.. anche perché, l'amore ha creato l'Universo e l'amore vincerà, su tutti e in tutti! ] ] اطالوی نہ سمجھ؟ [اگرچہ ہمیشہ، شیطان کے لیے نفرت کی وجوہات؟ ہم ہمیشہ ضروری تمام وجوہات، جھوہ پاک کے لئے محبت کا اسرائیل کی مقدس ڈھونڈیں... محبت کو پیدا کیا ہے اس کی وجہ بھی کائنات اور، محبت، سب کے سب جیت جائے گی! ] comprendre l'italien ? Bien qu'il y a toujours, pour Satan, les raisons de la haine ? Nous devons toujours, trouver toutes les raisons, d'amour à JHWH Saint, le Saint d'Israël... aussi parce que, amour a créé, l'univers et, l'amour vont gagner, dans l'ensemble ! ] verstehen den Italiener zu? ] Zwar gibt es immer, für den Satan, die Gründe des Hasses? Wir müssen immer die Gründe der Liebe zu JHWH heilig, Heilige Israels zu finden... auch weil Liebe geschaffen hat, das Universum und Liebe, alles in allem gewinnt! ] ¿entender al italiano? ¿Aunque siempre hay, de Satanás, las razones del odio? Siempre, debemos encontrar todas las razones, de amor a JHWH Santo, Santo de Israel. también porque, amor ha creado, el universo y, el amor va a ganar, con todo! ]فهم الإيطالية؟ ] على الرغم من أن هناك دائماً، للشيطان، أسباب الكراهية؟ ونحن دائماً، يجب أن تجد جميع الأسباب، من الحب إلى JHWH المقدسة، المقدسة لإسرائيل... أيضا، لأنه أوجد الحب، الكون، والحب سوف يفوز، الكل في الكل! ]] TEL AVIV, 24 NOV - "Mi chiamo Ahmad": con queste parole innocue inizia una canzone del cantante israeliano Amir Benayoun, che desta polemiche in Israele. Perché l'Ahmad in questione si rivela personaggio ambiguo e diabolico: oggi "moderato e sorridente", domani pronto a "mandare all'inferno un ebreo o due". Nel clima infuocato delle ultime settimane, la canzone di Benayoun, che dice d'aver tratto ispirazione dagli ultimi attentati in Israele, non è passata inosservata. E c'è chi invoca la magistratura.

Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
Abdullah of Saudi Arabia. Al Saud. King Abdullah FRIEND SHARIAH! THIS is what your God is CAPABLE of DOING! ] but, that heroism, is there for you, in to do these genocides Caliphate Mecca Ummah Erdogan Onu Shariah? Darfur: mass rape, even teenagers Italians for Darfur confirms episode, "responsible for the military".
Nairobi, NOV 24-retaliatory operations after the slaughter in Kenya in which 28 people were killed because non-Muslims, the military have killed 100 "somali Shabaab militiamen, authors of bloodbath. He said Kenya's Vice President, William Ruto. A spokesman for jihadist militias to Mandera, a town on the border between Kenya and Somalia, however, has branded as "baseless claims" of Ruto. "Our heroic fighters are safe," he thundered. [[ ma, che eroismo c'è, per te nel fare questi genocidi califfato Mecca Ummah? Darfur: mass rape, even teenagers Italians for Darfur confirms episode, "responsible for the military".
NAIROBI, 24 NOV - Nelle operazioni di rappresaglia dopo la strage in Kenya in cui 28 persone sono state trucidate perché non-musulmane, i militari hanno "ucciso 100" miliziani Shabaab somali, autori del bagno di sangue. Lo ha detto il vicepresidente del Kenya, William Ruto. Un portavoce delle milizie jihadiste a Mandera, città al confine tra Kenya e Somalia, ha tuttavia bollato come "affermazioni senza fondamento" quelle di Ruto. "I nostri eroici combattenti sono salvi", ha tuonato.

understand the Italian? ] Although there are always, for Satan, the reasons of hatred? We must always, find all the reasons, of love to JHWH holy, holy of Israel.. also because, love has created, the universe, and, love will win, all in all! ]
==============================
Hồi giáo không được sinh ra của tình yêu, như Do Thái giáo và Thiên Chúa giáo, Hồi giáo là một cấu trúc ma quỷ: kẻ giết người được ủy quyền, kẻ nói dối trá ủy quyền và quan hệ tình dục hao My maniacs được phép: và, cho phép: từ của Thiên Chúa: shariah UN Rothschild 322 Bush Nwo Bildenberg! Tất cả Liên đoàn ả Rập shariah, nó đứng trên diệt chủng, và mỗi 5 phút: người Hồi giáo giết chết một liệt sĩ Christian vô tội: trên thế giới! không tiêu diệt: họ? nó có nghĩa là nhận được của họ tiêu diệt... trong năm 1400 từ Muhammad đến nay? họ đã ở lại cùng một Salafi Wahhabis: được cùng một! Tất cả nhân loại đang bị đe doạ! [Thi] bởi vì bạn thiếu các nguồn tài nguyên văn hóa và tinh thần... Tôi muốn bạn: "tốt tìm kiếm", không ở trong một vội vàng... và trong tương lai chúng tôi phải đối mặt! Thiên Chúa ban phước cho bạn rất nhiều! Hòa bình và niềm vui [[cạnh tranh: cho tất cả các Kitô hữu để FACEBOOK] nhiều nhà thờ Thiên Chúa giáo không có một giảng dạy rõ ràng về bản chất thiêng liêng của các Kitô hữu... và bản thân mình: tôi không phải là một nhà hóa học ít"" rằng ông phát minh ra một cái gì đó, nhưng, tôi theo sau những lời dạy của mục sư tin lành trên toàn cầu được công nhận... Là gì, những gì là, những gì là thủ, powersthe quyền, vị trí, về bản chất thiêng liêng: của các Kitô hữu: vào ngày hôm nay trên trái đất, vì vậy, những gì là thiêng liêng và siêu nhiên: các công cụ của các Kitô hữu để giành chiến thắng các pháo đài của đối phương? để lại câu trả lời của bạn, các liên kết hữu ích đến học tập, box:/lorenzo.scarola thư nội bộ của tôi, và tất nhiên, giữa, một tháng bạn sẽ có câu trả lời của tôi! Tất nhiên. Tôi có thể xuất bản suy nghĩ của bạn, nhưng tôi không thể tiết lộ danh tính của bạn, không có sự đồng ý của bạn!
==========================
ANSA) - ISLAMABAD, 18 APR - La biblioteca di una famosa scuola religiosa di Islamabad è stata ribattezzata con il nome di Osama Bin Laden, il numero uno della rete terroristica di Al Qaida, ucciso in un blitz americano tre anni fa. La decisione è stata presa dal seminario femminile Jamia Hafsa, legato alla Moschea Rossa, ex centro di militanti islamici teatro di un sanguinoso assedio da parte delle forze dell'ordine nel 2007. Il nome di Bin Laden, descritto come 'martire', è stato impresso in una targa all'ingresso.
ISLAMABAD, 22 APR - Un principe saudita ed il suo seguito, impegnati in un safari di tre settimane nella provincia pachistana del Baluchistan, hanno ucciso ben 2.100 esemplari di un uccello considerato in via di estinzione, la Houbara Bustard (Chlamydotis undulata), violando pesantemente i limiti della autorizzazione che gli era stata concessa dal governo di Islamabad. "L'impresa" e' stata compiuta dal principe Fahd bin Sultan bin Abdul Aziz Al Saud, governatore di Tabuk, e dal suo seguito.
 
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
PAPA FRANCESCO.[[ io rivendico per me stesso: la tanto blasonata autonomia dei cristiani in politica! ]]. mi fa una certa impressione, che, il mio Arcivescovo Mons. Francesco CACUCCI, mi abbia rimosso l'Accolitato: dopo 32 anni: di servizio ministero: lodevole ed ininterrotto: e senza nessuna forma di biasimo da chicchessia, è come se: lui ha scomunicato me: Unius REI, la perfezione politica della legge naturale, e della legge universale: pura razionalità politica universale, per: voler aiutare satanisti massoni, GENDER, salafiti ottomani: farisei tutti Illuminati da lucifero: e tutti gli assassini dei martiri cristiani!
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
CERTO, PRESTO TUTTO FINIRà IN TRAGEDIA! [ DOPO TUTTO LA ARABIA SAUDITA NAZI SHARIAH, NON HA UN ALTRO METODO, DI SAPERE, CHE, NON FINIRà PRESTO, ANCHE LEI PER ESSERE DIVENTATA UNA VITTIMA DEI SATANISTI BUSH 322 ROTHSCHILD FMI SPA NWO, SE, NON QUELLO DI PARTECIPARE, INSIEME: CON GLI USA 666 UE, NATO, AI LORO DELITTI! QUESTO è UN SOLO ANTICRISTO MASSONE: UN SOLO DELITTO DI LESA MAESTà, CONTRO: GESù CRISTO: IL CUORE DELL'UNIVERSO: IL SENSO DI TUTTE LE COSE!!
CERTO, PRESTO TUTTO FINIRà IN TRAGEDIA!
Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
E GIà, IL BUE: DICE CORNUTO: all'asino! " ma, se, l'Iran è al NONo posto: dopo: Corea del Nord e Arabia Saudita, [[ http://www.worldwatchlist.us/ ]] per essere un assassino nazista shariah: contro: tutti i diritti umani!! QUESTA è LA VERITà: GLI USA SONO LA MADRE DI TUTTE LE PUTTANE ONU, UN SOLO ANTICRISTO BILDENBERG DI MASSONE!... MA, L'IRAN, è L'UNICA RAGAZZA, CHE, HA SAPUTO CONSERVARE LA FARFALLINA VERGINE, IN TUTTO IL PIANETA: PER NON POTER TENERE ANCORA PIù A LUNGO, CUSTODITA, LA SUA ILLIBATA SOVRANITà MONETARIA, E SE PER QUESTO HANNO STUPRATO L'IRAQ, CERTO I FARISEI SALAFITI SAUDITI, STUPRERANNO, PRESTO, ANCHE LEI!
TEHERAN, 10 DIC - La Guida suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei, ha sostenuto che, il dossier sulle torture della Cia dimostra come il governo statunitense sia "il simbolo della tirannia" mondiale. "Oggi, il governo Usa è il simbolo della tirannia contro l'umanità; addirittura il popolo deve far fronte alla crudeltà", è scritto sull'account Twitter attribuito a Khamenei che rimanda l'altro all'hashtag #TortureReport. http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/mediooriente/2014/12/10/khamenei-gli-usa-simbolo-di-tirannia_15df238d-92ea-4e65-8715-445a1ff09fd4.html
Bari, calci e pugni all'autista del bus: «Ho creduto di morire. Aiutateci»
di Antonio Loconte - dic 10, 2014
Piange l'autista aggredito mentre parla al telefono. Una liberazione. I segni che il pestaggio gli ha lasciato sono soprattutto psicologici. La prognosi di quindici giorni per il trauma cranico, la faccia tumefatta e le escoriazioni dappertutto passa in secondo piano.
«Pensa cosa ho provato quando sono rientrato a casa e mia moglie e i miei figli mi hanno visto in questo stato, ero solo andato a lavorare per cercare di portare a casa uno stipendio dignitoso». Ci chiede scusa, come se essere picchiati selvaggiamente per aver fatto il porprio mestiere sia una colpa. È con lui che in tanti dovrebbero scusarsi: tutte le volte che le isituzioni lasciano andare avanti le cose per inerzia; tutte le volte che giriamo la testa dall'altra parte.
Il conducente della linea 2, che collega Japigia alle Piscine Comunali, è stato preso a calci e pugni da due nordafricani. Non se ne abbiano i bigotti e i difensori dei diritti uguali per tutti e a tutti i costi, a maggior ragione il 10 dicembre, giornata in cui si "celebra" il vincolo universale dei diritti umani. Fossero stati baresi avremmo detto che erano baresi; olandesi fossero stati olandesi, americani, norvegesi. In ogni caso senza biglietto.
Ieri sera, poco prima delle 22.30 l'autista, un 49enne alla sua prima aggressione, si ferma in via Andrea Da Bari e apre la porta posteriore del mezzo per far salire due nordafricani. Questi, però, iniziano a prendere a calci la porta centrale. Sono ubriachi, vogliono entrare da lì a tutti i costi. Il conducente li accontenta, ma la sua spiegazione evidentemente non basta. I due gli si scagliano contro improvvisamente; gli mettono una mano alla gola e due dita negli ogghi. «Ho iniziato a pregare – racconta – sperando si risolvesse tutto in breve tempo».
Prova a difendersi, ma gli aggressori lo braccano, sono ubriachi e particolarmente violenti. L'autista finisce a terra e loro continuano a inveire e picchiarlo. Sull'autobus ci sono due signore. Una scappa, l'altra esce dal mezzo e inizia a urlare: «Aiutateci, stano picchiando l'autista». Dopo cinque minuti arrivano due poliziotti. Un africano scappa, l'altro viene catturato. È un tunisino di 27 anni.
L'ammissione di uno dei due agenti vale come un altro, l'ennesimo, calcio in faccia: Lo abbiamo già fermato per un'altra aggressione a un altro autista di autobus, spiega più o meno rassegnato mentre lo carica in auto per portarlo in Questura. L'autista viene trasportato in ospedale e medicato. Quando esce sono ormai passate le due del mattino.
«Non è più un piacere andare a lavorare – conclude amareggiato – i mezzi sono vecchi, siamo oggetto di aggressioni continue. Ieri sera ho creduto davvero di morire. Ho rischiato di perdere la vista, ma questo non cambierà niente» e un pensiero va ai colleghi, perché può succedere a chiunque e a qualunque ora del giorno e della notte. La ricapitalizzazione è un'altra cosa.
http://www.microsoft.com/genuine/validate/ValidationResult.aspx?displaylang=it&PageName=validate
Autista Amtab aggredito, i colleghi: «Società malata, non ci resta che pregare»
di Pasquale Amoruso - dic 10, 2014
Trovarsi nella condizione di andare a lavoro sapendo di poter essere aggrediti per nessun motivo in particolare, sarebbe angosciante per per chiunque. Abbiamo incontrato alcuni autisti dell'Amtab, dopo l'ennesima aggressione a uno di loro, questa volta da parte di due passeggeri extracomunitari ubriachi, per sapere che aria tira al volante di un autobus, con che spirito conducono un mezzo e il loro lavoro.
http://bari.ilquotidianoitaliano.it/attualita/2014/12/news/autista-amtab-aggredito-colleghi-societa-malata-non-ci-resta-che-pregare-63974.html/
Amtab, aggredito un altro autista: "Se potessi, cambierei lavoro"
di Pasquale Amoruso - dic 10, 2014
"Non ce la faccio Più. Ormai i padroni del pullman sono loro. Se avessi la Possibilità cambierei lavoro". Sono le parole di C., l'ennesimo conducente Amtab, aggredito questo pomeriggio a bordo di un mezzo della linea 19. Il secondo in poche ore dopo il conducente del 2, picchiato ieri sera.
La voce ancora tremante per l'emozione e lo spavento, C. ricostruisce i momenti concitati della colluttazione. Un gruppo di ragazzi di colore diretti al Cara è salito a bordo del mezzo in piazza Moro, creando confusione e pretendendo di poter poi scendere in tangenziale alla fermata soppressa. Al rifiuto dell'autista di effettuare sosta dove non previsto, sulla statale, in mezzo al traffico, i ragazzi lo hanno aggredito, strattonato e buttato a terra.
"Non so quanti fossero, saranno stati tre o quattro, ma potevano essere anche di più. Ho sbattuto forte il collo e il gomito. E pensare che stavo facendo lo straordinario, per portare un po' di soldi a casa".
Attualmente il conducente è ancora al pronto soccorso del Policlinico di Bari per accertamenti. "Ho avuto una crisi d'ansia e ho anche vomitato. Adesso Basta, questa volta denuncerò l'accaduto ai Carabinieri e parlerò con l'azienda".
Un episodio che conferma il clima di tensione e paura già testimoniato dai conducenti Amtab.
http://bari.ilquotidianoitaliano.it/cronaca/2014/12/news/amtab-aggredito-un-altro-autista-se-potessi-cambierei-lavoro-64013.html/
Salvini, Storace e la Meloni scuotono il centrodestra: elettrochoc per Roma
Alessandra Danieli 8/12/2014 Sotto lo tsunami di MafiaCapitale difficilmente il sindaco azzoppato Ignazio Marino arriverà a fine legislatura. L'ipotesi di elezioni anticipate si fa sempre più concreta e tra le file del centrodestra si fanno ipotesi di nomi dai profili molto diversi, nulla di ufficiale ancora ma tutti concordano che l'occasione è propizia per serrare i ranghi e liberarsi dalle tossine a partire dalla sfida per il Campidoglio. http://www.secoloditalia.it/2014/12/salvini-meloni-scuotono-centrodestra-elettrochoc-per-roma/
"Voglio nozze gay e utero in affitto": Carla Bruni detta legge in famiglia, Gabriele Farro
10/12/2014, L'antifascista, antiberlusconiana anti-italiana Carla Bruni cerca di riconquistare la scena. Non musicale ma politica. La mossa arriva a sopresa proprio quando il marito sta cercando di tornare in pista tra mille difficoltà: si è schierata a favore delle nozze gay e dell'utero in affitto. A rivelarlo è stato il magazine L'Express citando fonti vicine alla moglie dell'ex presidente francese, Nicolas Sarkozy.
L'ex presidente in difficoltà, In un recente comizio, Sarkò aveva affermato il contrario, e cioè di voler abrogare la legge Taubira sul matrimonio tra omosessuali per riconquistare il voto cattolico. L'ex modella e cantante, ha scritto il giornale, «non dovrebbe esprimersi pubblicamente per non creare problemi a suo marito (appena rieletto alla presidenza del partito di centrodestra Ump, ndr) ma è favorevole al matrimonio gay e alla maternità surrogata». Sul ritorno in politica di Sarkozy, l'entourage di Carla ritiene che tra i due sia «lei quella che ha più voglia di prendersi una rivincita: non ha mai digerito la mancanza di tatto di François Hollande il giorno della loro uscita dall'Eliseo».
Le altre uscite sopra le righe di Carla Bruni
Carla Bruni disse di essere felice di non essere più cittadina italiana perché qui da noi c'era Berlusconi. E sbandierò soddisfatta la conquista della nazionalità francese. Famosa la replica di Francesco Cossiga: «Anche noi italiani siamo ben lieti che Carla Bruni non sia più italiana, anzi siamo addirittura felici. Chissà che un giorno lei non sia costretta dalla sua burrascosa vita a richiedere la cittadinanza italiana». Sempre lei, in versione di antifascista militante, tirava frecce velenose contro il nostro Paese diventando "amica" persino dell'ex terrorista rosso Cesare Battisti.
prima-10-dicembre-201410/12/2014
Sarkozy carambola sulle nozze gay. Ha cambiato idea per la quarta volta
Franco Bianchini 17/11/2014. Nicolas Sarkozy fa una capriola sulle nozze gay e cade rovinosamente. In affanno nella corsa per il grande ritorno, sovrastato nei sondaggi da Marine Le Pen, travolto dalle polemiche e dagli scandali, l'ex presidente che faceva sorrisetti ironici sull'Italia si è esposto all'ennesima figuraccia. Perché ora c'è la prova che cambia opinione a seconda del momento, per calcolo elettorale. Quella folla oceanica che scese in piazza contro la legge sulle unioni gay fa gola e va scippata alla leader del Front National. Un'impresa difficile, perché Marine Le Pen ha sempre mostrato coerenza («se autorizziamo i matrimoni gay, allora autorizziamo anche la poligamia…», la sua frase ironica) mentre il buon Nicolas si è contraddetto più volte. Vediamo come.
L'ultima versione: «Basta, cancellerò la legge»
In occasione di un comizio, ha cambiato in tutto e per tutto la posizione affermando di voler abrogare la legge Taubira sul matrimonio gay. Diversi fedelissimi di Sarkozy, tra cui l'ex ministra Nathalie Kosciusko-Morizet, si sono smarcati, dopo essersi resi conto che la scelta sarebbe stata interpretata come un dietrofront frutto non di convinzione ma dall'esigenza di recuperare qualche consenso nel mondo cattolico.
La seconda versione: «Sono contro ma…»
Sarkozy dichiarò che il matrimonio omosessuale «umilia le famiglie». In una lunga intervista aveva ribadito la sua contrarietà alle nozze gay, attaccando la presidenza di François Hollande: «Il governo mette all'angolo le famiglie e le persone che amano la famiglia». Tuttavia, aveva aggiunto che il matrimonio omosessuale non sarebbe tra le sue priorità data la gravità di un periodo storico in cui la vera emergenza è rappresentata dalla mancanza di lavoro. Quindi nessuna modifica.
La terza versione: «Mia moglie dice che…»
La posizione dell'ex presidente si era precedentemente ammorbidita per l'influenza della moglie Carla Bruni, favorevole alle coppie omosessuali. La divergenza di opinioni era emersa già alcuni mesi prima, quando Sarkozy aveva dichiarato a Le Figaro Magazine di non essere favorevole al matrimonioe all'adozione di minori da parte di coppie dello stesso sesso.
La quarta versione: «Metto le nozze gay nel programma»
Un anno prima Sarkozy fece diffondere la voce che avrebbe inserito il matrimonio gay nel suo programma elettorale. Lo scrisse con grande evidenza Liberation, ma l'informazione circolava da quando, nel partito di Sarkò, si era cominciato a parlare di una "misura progressista" per catturare voti a sinistra ed effettuare la "rottura con il passato".
http://www.secoloditalia.it/2014/11/sarkozy-carambola-sulle-nozze-gay-cambiato-idea-per-quarta-volta/
Foibe
Lidia Bastianich, l'esule di successo che non ha mai dimenticato Pola: «Scappammo da un Paese che non ci voleva più»
Annamaria Gravino
21/02/2014
Il grande pubblico lo ha scoperto grazie al ruolo di giudice a Masterchef. E tale e tanta è stata la sua fama che, anche grazie all'esilarante imitazione di Maurizio Crozza, alcune sue espressioni sono diventate un tormentone. «Mi stai diludendo»…
Leggi tutto
Giorgia Meloni: «La settimana dedicata alle foibe si chiude in un altro giorno oscuro della democrazia»
Girolamo Fragalà
15/02/2014
«In una giornata-farsa come quella di oggi, una giornata in cui è stata scritta un'altra pagina oscura della nostra democrazia, è meglio parlare di foibe». Giorgia Meloni è da qualche ora "reduce" dalle consultazioni al Quirinale, ha simbolicamente consegnato –…
Leggi tutto
Rampelli: «Il Giorno del ricordo è un risultato portato a casa, ma sulla memoria condivisa resta molto da fare»
Annamaria Gravino
14/02/2014
Ormai un quindicennio fa, Fabio Rampelli, oggi deputato di Fratelli d'Italia e allora capogruppo di An alla Regione Lazio, propose una commissione di esperti sui manuali di storia. L'iniziativa fu accolta dalle «anime belle dell'intellighenzia rossa», per dirla con le…
Leggi tutto
«Nelle foibe c'è ancora posto»: dopo le frasi offensive si dimette il consigliere milanese eletto nella lista per Pisapia
Valerio Pugi
13/02/2014
Il capogruppo della Sinistra per Pisapia nel Consiglio di Zona 9 a Milano, Leonardo Cribio, si è dimesso. Era stato autore sul suo profilo Facebook, nei giorni scorsi, di alcune frasi incresciose sulle foibe.…
Leggi tutto
Foibe, il racconto dell'esule istriana Alida: «Ho lasciato Parenzo a sei mesi per amore dell'Italia»
Gloria Sabatini
13/02/2014
Il coraggio non le manca e nel nome della verità non risparmia nessuno, si chiami Luciano Violante – interrotto educatamente durante un convegno – o Luigi Nieri, vicesindaco della capitale al quale, al termine della deposizione della corona davanti alla…
Leggi tutto
Menia: «Il Giorno del Ricordo resta la più bella vittoria della mia vita. I contestatori? Si qualificano da soli»
Annamaria Gravino
12/02/2014
La legge che istituisce il Giorno del Ricordo porta il suo nome. E il triestino Roberto Menia, nel decimo anniversario della ricorrenza, continua a definirla «la più bella vittoria delle mia vita». Del resto, in un certo senso, questa è…
Leggi tutto
Venditti, scandaloso show a Trieste: «Sarete stufi di sentir parlare delle foibe, lasciamole stare…»
Desiree Ragazzi
12/02/2014
«Lasciamo stare le foibe, che sarete stufi di sentire nominare». A parlare non è un ex partigiano, Pisapia o un politico di sinistra – che ancora oggi, colpiti da rigurgiti ideologici, non accettano di condannare l'eccidio commesso dai comunisti titini…
Leggi tutto
Pagine di storia/La "colpa" di essere italiani: quei giorni dell'esodo e delle foibe…
Antonio Pannullo
11/02/2014
In questi dieci anni le pagine di storia strappate dal libro dell'Italia stanno lentamente cominciando a essere reinserite. Piano, piano, ma sempre più italiani stanno venendo a conoscenza di due delle maggiori tragedie nazionali: l'esodo giuliano-dalmata e le foibe.…
Leggi tutto
Mugnai: «Sulle foibe non possiamo abbassare la guardia, è una questione di dignità nazionale»
Annamaria Gravino
11/02/2014
Per un attimo, parlando del Giorno del Ricordo, Franco Mugnai dismette i panni istituzionali di presidente della Fondazione An e spiega: «A parlare di quella tragedia ancora mi commuovo, per questo mi accaloro». Poi, dopo esplicita richiesta, racconta: «Alla fine…
Leggi tutto
Un consigliere di Milano su Facebook: nelle foibe c'è ancora posto. Il post viene cancellato, ma lui lo rivendica e onora il maresciallo Tito
Redazione
11/02/2014
"Nelle foibe c'è ancora posto": è il messaggio choc lasciato su Facebook, alla vigilia del Giorno del Ricordo delle vittime, dal capogruppo della Sinistra per Pisapia in Consiglio di Zona 9 a Milano, Leonardo Cribio. "Sono frasi decontestualizzate, non mi…
Leggi tutto
La Rai "infoiba" il racconto di Cristicchi sulla tragedia degli esuli: "Magazzino 18" in onda a mezzanotte…
Gloria Sabatini
11/02/2014
"Grazie mamma Rai, più che seconda serata è un notturno per chi soffre d'insonnia!!! Va beh…". "Simone non c'impediranno di vederti nemmeno se mandano Magazzino 18 alle 3 di notte! Rai ha cercato di calmare le "acque", ma l'orario è…
Leggi tutto
«Solo i fasci sono nelle foibe»: nel Giorno del ricordo l'ultrasinistra "processa" Cristicchi
Valeria Gelsi
10/02/2014
«Greetings from Tescaccio», ha scritto Simone Cristicchi sulla sua pagina facebook. Forse ci sta facendo il callo, forse non vuole dare soddisfazione. Certo è che anche di fronte all'ennesima contestazione da quando ha portato in scena Magazzino 18, lo spettacolo…
Leggi tutto
http://www.secoloditalia.it/category/speciale-foibe/
Il Giornale radio Rai fa parlare il presidente dell'Anpi sulle Foibe e minimizza la tragedia
Annamaria Gravino
10/02/2014
Ha scatenato proteste bipartisan il modo in cui il Giornale radio Rai ha affrontato la tragedia delle Foibe in occasione del Giorno del Ricordo. Nell'edizione delle 8, alla ricorrenza è stato dedicato solo un servizio in chiusura di giornale. Inoltre,…
Leggi tutto
Foibe, il giorno della memoria (e delle amnesie della sinistra). A Roma imbrattato il monumento ai caduti
Antonella Ambrosioni
10/02/2014
Una giornata per ricordare. Una giornata per mantenere viva la memoria di una ferita che riguarda tutti gli italiani. Con la cerimonia presso Foiba di Baisovizza sull'altopiano carsico è iniziata la commemorazione di un «tragedia che fa parte della storia…
Leggi tutto
=================
Magdi Allam: l'Italia può essere islamizzata? Il pericolo c'è e vi spiego come affrontarlo
Priscilla Del Ninno, 18/09/2014. Il Califfato d'Italia nel 2015: provocazione letteraria, teoria fantascientifica o realtà futuribile? Sicuramente è lo spunto servito a Pierfrancesco Prosperi, noto autore italiano di fantascienza, per ultimare l'ultimo capitolo di una trilogia di romanzi fantapolitici inaugurata nel 2007 con il profeticamente inquietante La moschea di San Marco. Proseguita nel 2009 con La Casa dell'Islam, a cui quest'anno si aggiunge l'antologia Il futuro è passato. La sottile trama nera che collega i tre volumi è chiaramente la minaccia islamica che, nel terzo appuntamento editoriale, arriverebbe a concretizzarsi con la nascita di un Califfato d'Italia già nella prossima primavera. Un'ipotesi possibile? Lo abbiamo chiesto a Magdi Cristiano Allam, giornalista e scrittore egiziano naturalizzato italiano.
«Occorre – ci ha detto – fare due considerazioni fondamentali, la prima di tipo sociale, la seconda di matrice storica. Partiamo dunque da un dato rigorosamente demografico secondo il quale gli italiani registrano ad oggi il triste primato del più basso tasso di natalità in Europa, così come l'Europa, intesa come Unione Europea, accusa il più basso tasso di natalità nel mondo. Una verità tradotta in termini percentuali: 1,2% il tasso di natalità italiano, rispetto all'indice del 2,1% necessario per garantire l'equilibrio demografico. Potendo invece gli immigrati, soprattutto gli immigrati di fede musulmana, contare su un tasso di natalità molto più elevato, non possiamo non tener conto di una sproporzione che rischia di diventare determinante. Una differenziazione già teorizzata peraltro nel recente passato da diversi esponenti politici – dall'allora presidente algerino Boumédiène a Gheddafi – i quali in diverse occasioni hanno pronosticato come, a loro detta, l'islamizzazione dell'Europa sarebbe avvenuta grazie al ventre delle donne musulmane. Detto ciò credo che, in particolare in Italia, siamo ancora lontani da questa prospettiva.
E la seconda considerazione?
Riguarda invece un detto attribuito a Maometto secondo il quale, dopo Costantinopoli, anche Roma verrà islamizzata. Per i musulmani l'islamizzazione di Roma, ossia del centro della cattolicità, del cristianesimo, è considerata come un dato certo di là da venire. E come dicevo poco fa, magari anche pacificamente, semplicemente attraverso l'andamento demografico. Non è un caso allora se oggi per esempio – come da me riportato nella parte finale del mio libro Europa Cristiana Libera – una figura come Yussef Al Qaradawi, noto telepredicatore della rete televisiva Al Jazeera, oltre che esponente di punta dei Fratelli musulmani, in una sua predica si ritrova ad affermare con chiarezza: «Noi conquisteremo Roma senza ricorrere alle armi». E del resto, infine, anche una celeberrima frase di un esponente islamico turco recita: «Con le vostre leggi (rivolgendosi all'Europa) noi vi invaderemo. Con le nostre leggi noi vi sottometteremo».
Quindi come ci si può difendere?
Sono d'accordo su una considerazione con Papa Francesco: noi oggi stiamo subendo la terza guerra mondiale. E su due fronti principali: quello finanziario-economico e quello del terrorismo islamico globalizzato. Basti pensare che, secondo quanto ha dichiarato il ministro dell'Interno Alfano, abbiamo all'interno dei nostri confini almeno una cinquantina di terroristi islamici con cittadinanza italiana, l'80% dei quali sarebbero italiani convertiti all'Islam: abbiamo il nemico in casa. E allora dobbiamo difenderci, innanzittutto spezzando la catena della predicazione dell'odio che nasce all'interno delle moschee e che, attraverso un pericolosissimo lavaggio di cervello, trasforma le persone in robot della morte operative ovunque.
E oltre che "bonificare" le moschee?
Sul fronte esterno dobbiamo militarmente essere presenti nei centri nevralgici del mondo: bisogna andare in Iraq, in Siria, in Libia, in Nigeria, in Somalia, e combattere e sconfiggere i terroristi islamici. Perché o li sconfiggiamo ora, o ce li ritroveremo dentro casa.
E sul fronte intellettuale, quale potrebbe essere il ruolo degli intellettuali, compreso quello dei sostenitori dell'"islamicamente corretto"?
A loro chiederei semplicemente l'atto di umilità di leggere il Corano, di leggere la biografia di Maometto: non chiedo altro… http://www.secoloditalia.it/2014/09/magdi-allam-litalia-puo-essere-islamizzata-il-pericolo-ce-e-vi-spiego-perche/
Europee, domani a Bruxelles l'incontro di Giorgia Meloni con Marine Le Pen
In "Politica"
Marine Le Pen chiama a raccolta gli euroscettici: e ora riportiamo gli Stati sovrani a Bruxelles
In "Politica"
Meloni: con Marine Le Pen abbiamo in comune la difesa della sovranità monetaria
In "Politica"
Da Bruxelles la sfida di Fratelli d'Italia a questa Europa. Meloni: «Sintonia con Le Pen»
Antonio Pannullo
2/04/2014, Con Marine Le Pen, a cui li accomuna la battaglia anti-euro, o con i Conservatori, con cui c'è sintonia nella lotta all'euroburocrazia. Tra questi due gruppi si gioca l'orizzonte europeo di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale, formazione politica che ha avviato in queste ore a Bruxelles i contatti per definire la sua collocazione dopo le elezioni europee del 22-25 maggio.
«I Conservatori e la Le Pen – ha spiegato Giorgia Meloni in una conferenza stampa nella sede del Parlamento Ue – sono le forze che non si sono piegate ai ricatti dei grandi partiti. Vogliamo fare un'alleanza nel prossimo Parlamento – ha spiegato ancora Meloni – con chi difende un nuovo bipolarismo, tra chi fa gli interessi dei poteri forti e chi difende gli interessi dei cittadini». In quest'ottica la leader del francese Front National viene vista come «un interlocutore estremamente importante. Ci sono altri partiti del centro destra italiano – ha sottolineato la presidente di FdI-AN alludendo a Forza Italia – che alzano la voce contro questa Europa, contro l'Unione europea a trazione tedesca, ma poi, stando nel Ppe, fanno ogni giorno gli interessi della Germania. Lo stesso – ha insistito – fa il Pd che sostiene Martin Schulz, non certo un amico dell'Italia: l'unico voto utile alle europee è quello a FdI-AN». Giorgia Meloni non ha escluso interazioni con la Lega Nord, altro partito che ha già un accordo con Le Pen, sul tema dell'euro, mentre niente da fare con il Movimento 5 Stelle, che ha definito «chiuso al dialogo». La presidente del partito sarà quasi sicuramente candidata alle europee in tutti i collegi, mentre Gianni Alemanno, Carlo Fidanza e Magdi Allam, tutti presenti alla conferenza di Bruxelles, si candideranno rispettivamente al Sud, a Nord-Ovest e al Nord-Est.
http://www.secoloditalia.it/2014/04/meloni-con-marine-le-pen-abbiamo-in-comune-la-difesa-della-sovranita-monetaria/
Meloni: con Marine Le Pen abbiamo in comune la difesa della sovranità monetaria
Gloria Sabatini, 3/04/2014, Strette di mano, sorrisi, scambi di idee sul destino dell'eurozona. L'incontro di ieri a Bruxelles tra Giorgia Meloni e Marine Le Pen è la prima tappa di «un possibile cammino comune» ma non un preludio al matrimonio. Il leader di Fratelli d'Italia, vento in poppa con i sondaggi che fotografano una crescita costante, guarda oltre. «Il lungo colloquio con il numero uno del Front national è solo l'avvio di una serie di incontri e iniziative comuni con tutte le formazioni eurocritiche a cominciare dai Conservatori e dai Riformisti che si oppongono all'euroburocrazia e si sottraggono al monopolio del tandem Ppe-Pse, entrambi Merkel dipendenti. Ho avviato dei contatti che mi sembrano interessanti, pur mantenendo ciascuno le proprie diversità». Insomma se il Front national non è più quello di Jean Marie Le Pen alcune posizioni oltranziste che ancora permangono non appartengono al dna di Fratelli d'Italia. Che cosa accomuna il suo movimento al Front national?
La stessa visione a difesa della sovranità monetaria contro la gabbia dell'euro, un marco travestito, la volontà comune di sostituire al bipolarismo destra- sinistra quello, come lo ha definito la Le Pen tra "alto" e "basso", cioè interpretare e rappresentare i disagi del popolo piuttosto che gli interessi della grande finanza. La convinzione che questa Europa egoista, tecnocratica, burocratica non possa essere il futuro e la voglia di costruirne una diversa, fatta di nazioni libere e sovrane. La critica alla moneta unica è una priorità?
Cambiare i contorni di questa unione europea e ridisegnare quelli della presenza italiana, partendo dalla rivendicazione della sovranità monetaria per superare la sudditanza con la Germania: è la stella polare di Fratelli d'Italia- alleanza nazionale in sintonia con la sensibilità dei nostri militanti e simpatizzanti. Non a caso alle primarie delle idee che abbiamo celebrato in tutta Italia il no all'euro è stato un plebiscito. Noi non abbiamo una moneta unica, l'euro non è la sintesi delle economie che compongono l'Europa, abbiamo adottato il marco tedesco cambiandogli nome con il risultato di rafforzare le economie più forti e indebolire quelle più deboli. Opinione suffragata da studi approfonditi di noti economisti "contro corrente". Nel programma con cui ci presentiamo alle europee c'è anche la difesa del made in, il sostegno alla natalità e alla famiglia, il no all'immunità per chi delinque, italiano o immigrato clandestino che sia, il no alla droga libera.
Si riferisce al via libera della Camera allo svuota-carceri?
L'abolizione del reato di clandestinità e la depenalizzazione della coltivazione di marijuana approvate ieri con la complicità di Forza Italia (che dovrebbe essere il primo partito di centrodestra) sono una vergogna, siamo alla capitolazione dello Stato davanti ai principi della legalità. Su questo terreno FdI-An non farà sconti dimostrandosi l'unica formazione realmente di centrodestra nel panorama politico. È l'unica che sembra voler difendere gli interessi dell'Italia. È bene che gli elettori lo sappiano: alle prossime elezioni europee votare per il Nuovo Centrodestra o per Forza Italia equivale a sostenere lo status quo, dare ossigeno al governo di Renzi che va dalla Merkel in cerca di pacche sulle spalle, insomma scegliere la sudditanza a Berlino. Ricordiamo che nel Ppe comanda la Merkel, votare Fi o Ncd vuol dire dare ancora più potere alla Germania. Se invece si vota Pd si sceglie automaticamente il Pse e il tedesco Martin Schulz. Un voto a FdI-An invece è un voto dato a chi vuol fare gli interessi del popolo italiano e non dei tedeschi. Dunque è l'unico, vero, voto utile all'Italia.
Oggi Alfano si è candidato a fare il motore dell'alleanza dei moderati e dei riformisti alternativi alla sinistra…
Ho letto che Il ministro dell'Interno del governo Renzi ha una strana idea del bipolarismo e delle identità. «Finché Renzi promuoverà politiche economiche di centrodestra, finché si adopererà per un riassetto istituzionale che coincide con la nostra visione delle riforme, allora condivideremo l'obiettivo», ha detto. Lo sfido a dimostrare quali sarebbero le politiche di centrodestra. È stato complice dei provvedimenti che svendono la Banca d'Italia, che azzerano il fondo per i rimpatri e le vittime della mafia per destinare i soldi all'accoglienza degli immigrati, che fingono di rinnovare il Palazzo con fasulli restyling del Senato senza tra l'altro mai parlare di presidenzialismo, che negano la sovranità popolare. Lo stesso, ricordiamolo, che si è fatto paladino di una legge truffa come l'Italicum peggiore del porcellum e che non dice una parola sulle pensioni d'oro. La verità è che la coalizione è tutta da definire. Alfano, governa con la sinistra, dentro Forza Italia tengono posizioni incomprensibili. Noi siamo rimasti gli unici a dire e a fare cose di centrodestra. http://www.secoloditalia.it/2014/04/meloni-con-marine-le-pen-abbiamo-in-comune-la-difesa-della-sovranita-monetaria/
Magdi Allam «islamofobo»? Sul web si scatena la campagna "io sto con lui"
Giorgia Castelli, 29/08/2014, I cristiani nel mondo vengono massacrati, decapitati, uccisi e perseguitati dai terroristi islamici, ma in Italia avanzare una critica al pensiero unico filo-islamico è vietato e chi lo fa rischia un processo. Non davanti ai giudici, ma davanti a colleghi giornalisti che vogliono sottoporlo a procedimento disciplinare. Come è successo all'editorialista Magdi Allam messo sotto processo dall'Ordine dei giornalisti per le sue idee con l'accusa di islamofobia per alcuni articoli scritti nelle pagine del Giornale nel 2011 in cui criticava la religione musulmana. Allam, ex editorialista di Repubblica, ex vicedirettore del Corriere della Sera, ex europarlamentare, è un intellettuale conosciuto per le sue idee in difesa dell'Occidente, dal 2003 vive sotto scorta e contro di lui gli estremisti islamici di mezzo mondo hanno emesso più di una fatwa. Le sue uniche colpe sono state quelle di aver allertato l'Occidente ad essere più cauto con le aperture ai musulmani e agli integralisti, ma soprattutto di essersi convertito al Cattolicesimo. Ecco i testi "incriminati" riportati sul Giornale: «L'Islam ci assedia: abbiamo il dovere di difendere la nostra cultura. Subiamo ogni giorno gli abusi dei predicatori d'odio che si annidano in quasi tutte le 900 moschee italiane» (26 aprile 2011); oppure «Milano si inchina alle moschee ma vieta le chiese» (27 giugno 2011). E ancora, 3 maggio 2011: «Ha ragione il cardinale bolognese Giacomo Biffi quando mi dice che il nostro vero nemico non sono gli islamici bombaroli, ma i cosiddetti islamici moderati che ci impongono moschee e scuole coraniche». Il caso, come riporta il Giornale e come lo ricostruisce l'atto d'accusa, si apre a giugno del 2012, quando l'associazione Media&diritto, patrocinata legalmente dall'avvocato Luca Bauccio, difensore tra l'altro dell'Ucoii, l'Unione delle comunità islamiche d'Italia, presenta un esposto all'Ordine del Lazio contestando una serie di articoli di Magdi Allam. I giornalisti del Lazio chiudono il caso l'11 dicembre del 2013: archiviazione. Ma l'avvocato Bauccio, il 19 febbraio 2014, presenta ricorso. E si arriva così allo scorso 16 luglio, quando il Consiglio di disciplina nazionale si riunisce per esaminare il caso. Quindi la decisione. Magdi Allam va sottoposto a procedimento disciplinare. Ora l'editorialista dovrà presentare documenti e memorie difensive. Dal Giornale è partita una campagna e per sostenerlo si invitano i lettori a condividere sui social l'hashtag #iostoconMagdi.
http://www.secoloditalia.it/2014/08/magdi-allam-islamofobo-sul-web-si-scatena-la-campagna-io-sto-con-lui/
L'olocausto silenzioso dei cristiani nel mondo: 20 Paesi nella black list
Paolo Lami, 6/11/2014, È la religione più perseguitata in assoluto. I suoi fedeli vengono braccati e sterminati con una frequenza impressionante: ogni cinque minuti, nel mondo, ne viene ammazzato uno. La XII edizione del Rapporto 2014 sulla libertà religiosa di "Acs", la Fondazione di Diritto Pontificio "Aiuto alla Chiesa che soffre" cristallizza in maniera drammatica i numeri di un olocausto in crescendo che sembra non lasciare speranze per il futuro ai cristiani.
Le conclusioni alle quali giungono gli analisti della Fondazione sono sconcertanti: la libertà religiosa non è garantita nel 60 per cento del mondo, i cristiani sono obiettivo di sistematiche persecuzioni religiose. La mappa redatta sulla base dei dati, che sono un vero e proprio bollettino di guerra, spiega meglio di tante parole qual'è la situazione dei cristiani sul pianeta. In 20 Paesi le violazioni sono particolarmente gravi. Ma vi sono, comunque, 116 Stati – sui 196 Stati analizzati dall'Acs – nei quali questo diritto trova qualche ostacolo.
Cresce l'intolleranza in Europa, poche speranze per il futuro
Speranze per il futuro? A guardare il trend di crescita del fenomeno, tutt'altro: la situazione è notevolmente peggiorata negli ultimi due anni.
Paradossalmente i cristiani vivono meglio in Africa e in America Latina che in Europa: se nel continente africano le diverse religioni convivono abbastanza serenamente, pur essendoci alcune sacche di estremismo – nella Repubblica Centrafricana e nel nord della Nigeria, operano gruppi violenti islamici di cui Boko Haram è il più conosciuto – cresce l'intolleranza in Europa. Stesso discorso vale per l'America Latina, dove, tutto sommato, i cristiani sono abbastanza tutelati, certamente più che in Europa.
L'Osservatorio sull'intolleranza e la discriminazione contro i cristiani ha contato 41 leggi nei diversi Paesi europei che «colpiscono sfavorevolmente i cristiani».
Molto più complessa e drammatica la situazione in Asia dove, fra le minoranze, sono i cristiani quelli maggiormente perseguitati.
Di fatto l'analisi della Fondazione di Diritto Pontificio, che viene riproposta ogni anno con nuovi aggiornamenti dal 1999, evidenzia che solo in 6 Paesi al mondo la situazione è migliorata. Ma, almeno, tra questi sono inclusi anche Stati in cui le limitazioni al diritto sono elevate.
Un genocidio sistematico attraverso le conversioni imposte
E in Italia? Gli ostacoli alla fede sono "lievi" ma, comunque, la situazione è in peggioramento.
Nulla in confronto a quello che succede in Medio Oriente, ovviamente. Lo ricorda l'irachena Pascale Warda, cristiana, ex-ministro per le Politiche migratorie e fondatrice della Società irachena per i diritti umani, che parla esplicitamente di "genocidio". L'ex-ministro iracheno racconta di cristiani che continuano ad abbandonare la propria terra, di conversioni imposte, di chiese distrutte e ricostruite e poi distrutte di nuovo, come quella di San Giovanni Battista a Baghdad: «Chiediamo l'aiuto della comunità internazionale – dice – perché noi comunque non abbiamo perso la speranza».
«La libertà religiosa è un diritto fondamentale e condizione imprescindibile di ogni società libera e giusta», scrive nella prefazione al dossier di Acs, Paul Bhatti, ex-ministro pakistano per l'Armonia nazionale e fratello di Shahbaz Bhatti, ministro per le Minoranze ucciso nel 2011.
Correlati
L'appello di Papa Francesco per i cristiani perseguitati nel mondo
In "Home livello 3"
A Milano un presidio per i cristiani perseguitati, nel luogo simbolo della libertà religiosa
In "Politica"
La nuova persecuzione: ogni cinque minuti viene ucciso un cristiano nel mondo
In "Società" http://www.secoloditalia.it/2014/11/lolocausto-silenzioso-dei-cristiani-nel-mondo-20-paesi-black-list/
La nuova persecuzione: ogni cinque minuti viene ucciso un cristiano nel mondo
Aldo Di Lello, 1/11/2013, C'è un grande emergenza umanitaria nel mondo di cui poco si parla. È l'emergenza della persecuzione che colpisce le comunità cristiane in molte aree della Terra. A ricordare questa atroce realtà ai tanti immemori, ai tanti distratti e ai tanti "struzzi" è stato, nel giorno di Ognissanti, il cardinale Walter Kasper, presidente emerito del Pontificio Consiglio per l'Unità dei cristiani «Dobbiamo ricordare i moltissimi cristiani che vivono in condizioni disumane di grande povertà e miseria, i profughi, i migranti, gli incarcerati, gli isolati e i soli ». La tragedia dei barconi di profughi si spiega anche con la recrudescenza dell'odio etnico-religioso nel Corno d'Africa e nell'Africa sub-sahariana, dove imperversano le milizie fondamentaliste legate ad Al Qaeda e dove le stragi di cristiani sono purtroppo sempre più frequenti. Come in Nigeria, dove il gruppo integralista di Boko Haram semina la morte e il terrore. Ma il fenomeno è molto più vasto e generalizzato. «Ogni cinque minuti viene ucciso un cristiano nel mondo», afferma il sociologo delle religioni Massimo Introvigne riferendo i dati del 2011, dai quali risulta che ogni anno sono 105mila le vittime cristiane dell'odio religioso.
Laddove non sono i gruppi terroristici a compiere stragi, provvedono taluni Stati, soprattutto quelli che applicano in vario modo la Sharia (la legge islamica), a limitare la libertà religiosa. Anche nel "laico" Pakistan, uno dei Paesi in cui i cristiani sono peraltro maggiormente colpiti dall'odio degli islamisti radicali, vigono istituti, come la "legge antiblasfemia", che coartano di fatto l'espressione della fede cristiana. E proprio una giovane donna pakistana, Asia Bibi, colpita da tale legge, è diventata un delle figure simbolo delle vittime della persecuzione. Di fede cattolica, Asia vive da nove anni in carcere perché accusata di aver «offeso» il profeta Maometto. In suo favore si stanno mobilitando da anni le organizzazioni umanitarie di tutto il mondo. La campagna per la liberazione della giovane donna ha giù fatto due illustri vittime in Pakistan: il governatore del Punjab, Salmaan Taseer, e il ministro per le Minoranze religiose, Shahaz Bhatti, entrambi assassinati in attentati terroristici per il loro impegno i favore della perseguitata. Dietro le parole del cardinale Kasper c'è un mondo di inaudita sofferenza e di intollerabile ingiustizia. E fa indubbiamente riflettere il richiamo a una ricorrenza storica. L'Editto di Costantino che pose fine alle persecuzioni contro i cristiani, garantendone la libertà di culto, è del 313 d. C. , esattamente 1700 anni fa. Dopo 17 secoli, la persecuzione non è finita. Anzi… http://www.secoloditalia.it/2013/11/la-nuova-persecuzione-ogni-cinque-minuti-viene-ucciso-un-cristiano-nel-mondo/
Il terrorista (che recluta adepti in Italia) annuncia la Guerra Santa: «Prenderemo il Vaticano»
28/08/2014, «Tra i nostri soldati ci sono alcuni con la cittadinanza italiana. Non mi sorprende. È un dovere di un musulmano essere coinvolto nella jihad». La dichiarazione di guerra, finita su tutti i principali media italiani, è di Bilal Bosnic, ritenuto un cacciatore di teste dell'Isis dalle polizie internazionali, che minaccia l'Italia e il Vaticano in un'intervista a Repubblica.
«In Italia ho visitato i centri islamici, ho predicato. Ci sono stato in più occasioni, fino a qualche mese fa. A Bergamo, a Cremona, ma anche a Roma. Per noi siete un Paese molto importante», dice Bosnic precisando di non aver "commesso alcun reato". Dall'Italia, aggiunge, "so per certo che arrivano finanziamenti, ma non so da chi". Per il reclutatore "oggi l'Occidente e gli sciiti stanno lavorando insieme contro l'Islam, e per combattere non usano soltanto le armi ma anche e soprattutto le bugie". «Per questo è importante il mio lavoro: bisogna diffondere la nostra verità. Nessuno – osserva – ha mai parlato del terrore americano contro i musulmani. Quello che ha fatto Bin Laden non è nulla rispetto a quello che l'America ha fatto al nostro popolo. Per caso Bin Laden ha mai lanciato una bomba atomica?». In merito alla decapitazione di James Foley, "era una spia, questo è ampiamente noto. Uccidere in alcuni casi è giustificato. Nell'Islam è accettabile uccidere un prigioniero se in qualche maniera questo può fare paura al nemico", spiega Bosnic. «'Capisco che può sembrare atroce ma noi stiamo combattendo una guerra, è quella era una tattica di guerra». Sull'Iraq, «'i cristiani non vengono massacrati. Il Califfo – dichiara Bosnic – ha offerto loro o di convertirsi all'Islam, e questo lo hanno rifiutato, oppure di pagare tasse aggiuntive, e lo hanno accettato. Saranno trattati bene finché pagheranno». Quanto alla possibilità che la Guerra santa si sposti in Europa, "noi musulmani crediamo che un giorno il mondo intero sarà uno Stato islamico. Il nostro obiettivo – afferma – è fare in modo che anche il Vaticano sarà musulmano. Forse io non riuscirò a vederlo, ma quel momento arriverà".
========================
È stato scaricato malware che ha infettato il PC e ha modificato, rimosso o disabilitato file essenziali di Windows, ma, il mio sistema operativo è stato comprato con il computer! qualcuno ha manomesso il sistema operativo! ] nessun accordo sarà possibile, se, 1. la usura omicida dei farisei Banca Mondiale, insieme, 2. alla shariah nazi: non verranno entrambe condannate! FRA L'INCUDINE ED IL MARTELLO EUROPA E ISRAELE SARANNO DISINTEGRATI! [ NEW YORK, 10 DIC - Il segretario di Stato Usa John Kerry partira' domenica per Roma, per un incontro con il premier israeliano Benyamin Netanyahu: lo ha reso noto la portavoce Jen Psaki, precisando che i due "parleranno di diverse questioni, tra cui gli sviluppi in Israele, Cisgiordania e Gerusalemme e regione". Secondo fonti israeliane l'incontro dovrebbe aver luogo lunedi'.
===============
IN REALTà, IO HO UN PENSIERO INDIPENDENTE, IO NON HO UN PROBLEMA PARTITICO, ANCHE SE, GLI ARGOMENTI PIù SENSIBILI, COME LA SOVRANITà MONETARIA,SONO RISOLTI EFFICACEMENTE DALLA DESTRA! QUESTO NON VUOL DIRE CHE LA SINISTRA NON HA LE SUE RAGIONI... MA, QUESTA è LA VERITà: IO SONO LA MONARCHIA UNIUS REI! TEL AVIV, 10 DIC - I laburisti di Isaac Herzog e i centristi di Tizpi Livni correranno insieme alle prossime elezioni politiche di marzo 2015. La decisione - secondo i media - sarà ufficializzata stasera in una conferenza stampa.
=========================
Torture Cia, musica Queen,Britney Spears, Emerge playlist canzoni usate per far impazzire detenuti, NEW YORK, 10 DIC - Queen, Metallica, Eminem e persino Britney Spears: tra le 'tecniche di interrogatorio avanzate' della Cia c'era anche l'uso della musica sparata a tutto volume. A rivelarlo e' il rapporto della Commissione Intelligence del Senato Usa, secondo cui i detenuti venivano costretti ad ascoltare brani di ogni genere a volume molto elevato, poiché per gli esperti il rumore assordante permetteva di disorientarli creando in loro un "senso di disperazione". http://www.ansa.it/webimages/img_700/2014/12/10/073535abae46837ed9cdc6ca9c3ab48.jpg
Daniele Vero · Top Commentator · Milano
Più che una cantante in sta foto mi sembra una p...
  Lorenzo Scarola · Teologico dell'Italia Meridionale
  VOLEVI DIRE PROSTITUTA?.. non so, ma, io non credo che una ragazza cristiana potrebbe spogliarsi in quel modo: in ogni modo! http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/nordamerica/2014/12/10/torture-cia-musica-queenbritney-spears_1a279ac2-8ba8-4ef1-a3bb-9864607eadf1.html
=============================
 a vedere le foto, di come Erdogan shariah: ha sterminato 2 milioni di Armeni.. e poi, dice che, non è vero quel genocidio: tu lo capisci subito: sterminare gli islamici della LEGA ARABA shariah: è soltanto una legittima difesa, non farlo, significherà ricevere noi lo sterminio da loro! MA, è QUESTA LA VERITà: IL SOLO ERDOGAN IN TURCHIA STA PREPARANDO UN ESERCITO DI 20 MILIONI DI SOLDATI! WASHINGTON, 10 DICEMBRE. Il rapporto del Senato Usa sulle torture della Cia scatena la reazione dei jihadisti, che su Twitter promettono ritorsioni. "Fratelli e sorelle, vendicatevi del serpente americano", si legge in uno dei tweet. Lo rivela Site, il sito di intelligence che monitora l'attività online degli estremisti islamici.
=======================
STOP AL NAZISMO ISLAMICI SHARIAH LEGA ARABA NEL MONDO! I think blasphemy act 295c should be for those who follow Quran and those who are not the followers of Quran how they can be against Quran as they already do not followers so this act should be only for Muslims because they follow it and if they do not follow they commit blasphemy.
Really shocking that the Govt of pakistan blame and punish minorities for blasphemy and mr junaid jamshaid is run to england a Christian country to save his life why he went there for shelter ? As the islamic govt is accusing us but our chtistisn countries are saving there life. Thats the love of christ which we prrach — ‎con ‎‎بائبل سچائی کاراستہ‎, yar main ne tu bs ye kaha k uk main kion gia kion k bakol in k wo kufar hain. Is ko islami mulk main jana chahey tha jahan aurtein parda krti hain aur us ka law islam k mutabiq hai. Bs ye kaha main ne. Aur rahi bt toheen-e-rasalt k qanon ki tu ye ap bi jantey hain k ab tk is ka shikar sirf minorities hi bani hain. Mera ishara qanon k amal ki tarf tha na k is k sahi ya ghalt hone ki tarf. Thanks. Our younger brother is being martyred and we all know the blood of martyrs is the seed of church i am sure that one day there will be a church where this young believer is being hanged and burnt. Amen and i ask peace for the family of this brother in jesus name. Amen
===============
REALLY? MA, IO NEL 2015, IO AVRò GIA DEPORTATO, TUTTI I NAZISTI SHARIAH MUSULMANI IN SIRIA! ] NEW YORK, 10 DIC - Potrebbe essere votata dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu entro la fine di dicembre la bozza di risoluzione palestinese nella quale si chiede la fine dell'occupazione israeliana in Cisgiordania entro il 2016. Lo affermano fonti diplomatiche interne al Palazzo di Vetro.